Primo sciopero dei piloti della British Airways, 850 voli cancellati

Lunedì 9 Settembre 2019
Primo sciopero della storia dei piloti della British Airways. Da domenica sera 4300 piloti hanno incrociato le braccia e continueranno così fino a martedì. La compagnia britannica ha cancellato quasi il 100% dei suoi voli, 850 solo nella giornata di lunedì. Lo sciopero, indetto dal sindacato autonomo di categoria Balpa, arriva dopo nove mesi di trattative con la compagnia aerea sul tema salariale. 

La British Airline Pilots Association ha rifiutato una proposta di aumento dello stipendio dell'11,5 per cento dei salari nell'arco di tre anni, arrivando così a guadagnare circa 220mila euro all'anno. Questa era l'ultima offerta della compagnia aerea, che ora minaccia di di eliminare i vantaggi riconosciuti alle famiglie dei piloti in termini di viaggi gratis, se non rientreranno le azioni di sciopero. Nel mirino delle richieste dei sindacati ci sono soprattutto gli stipendi dei copiloti e dei profili junior, che sono troppo bassi paragonati ai costi di formazione. 

Una giornata di sciopero alla compagnia aerea costa circa 40 milioni di sterline. E potrebbe essere solo la prima di una lunga serie: i sindacati, infatti, minacciano un altro sciopero il 27 settembre e se non si dovesse raggiungere un accordo le agitazioni potrebbero coinvolgere anche il periodo natalizio. 

La British Airways in una nota ha fatto sapere che ai viaggiatori coinvolti dallo sciopero ha offerto rimborsi o cambio di prenotazioni. 
  Ultimo aggiornamento: 20:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma