RentApp, la startup che affitta e ristruttura le case

Luca Orthmann amministratore delegato di RentApp
di Federica Simone
2 Minuti di Lettura
Lunedì 23 Dicembre 2019, 23:00

In arrivo una startup che in un mese ristruttura le seconde e le terze case e poi le affitta. Si chiama RentApp ed è la soluzione ideale per un proprietario che vuole rendere più appettibile sul mercato il proprio immobile da affittare. La startup innovativa si inserisce in un mercato, quello degli alloggi privati, che in Italia ha un valore stimato pari a 140 miliardi di euro (+40% rispetto al 2014). RentApp è ora in crowdfunding con l’obiettivo di raccogliere fino a 2 milioni di euro.

«Grazie al nostro team interno di architetti, riqualifichiamo a tempo di record gli immobili sfitti che non sono pronti per la messa a reddito – spiega Luca Orthmann, amministratore delegato e co-fondatore di RentApp -. In soli 30 giorni, appartamenti e ville fermi sul mercato da tempo acquistano maggior valore, perché li ristrutturiamo e riammoderniamo l’arredamento. Questo senza che il proprietario debba perderci del tempo e anche se non ha del denaro da investire. Anzi: siamo noi a investire al posto dei proprietari e al termine del contratto di locazione cediamo loro gratuitamente il nuovo arredamento».

RentApp che vede tra i fondatori anche SeedMoney, ha scelto di affidare la gestione delle operazioni di affitto breve a un partner strategico, CleanBnB,  prima azienda del settore a essersi quotata in Borsa. Nei primi 9 mesi del 2019 CleanBnB ha gestito oltre 700 immobili in Italia per un totale di 18.603 soggiorni. Per quanto riguarda gli aspetti burocratici e assicurativi, compresi quelli legati alle garanzie accessorie, la startup ha scelto invece i servizi di Locare, così da semplificare e velocizzare al massimo le pratiche amministrative. RentApp, inoltre, potrà contare su un algoritmo proprietario che analizzerài big data degli affitti (a breve e lungo termine). 

«Altro catalizzatore importante per l’avvio e il successo di RentApp è l’ingresso nel team di Ezio Bruna come membro dell’advisory board. Con la sua esperienza di oltre 30 anni nel mercato immobiliare garantirà coerenza nella scelta degli immobili per massimizzare la redditività delle singole operazioni, nel rispetto degli obiettivi che ci siamo prefissati», ha aggiunto Orthmann.




 

© RIPRODUZIONE RISERVATA