Renault ottiene dallo Stato francese prestito garantito da 5 miliardi

Mercoledì 3 Giugno 2020
(Teleborsa) - Lo Stato francese si impegna a dare il via libera al prestito con garanzia da 5 miliardi alla Renault, in cambio della promessa che non chiuderà siti produttivi.

La questione aveva provocato vaste polemiche e tensioni fra le parti sociali, giacché il Piano di Reault prevede 4.600 tagli di posti di lavoro in Francia, sui 15mila complessivi a livello globale, e più specificamente la chiusura dello stabilimento di Maubeuge, nel Nord della Francia, che impiega oltre 2mila operai.

In seguito ad un vertice governo-azienda-sindacati, a Bercy, il Ministro dell'Economia Bruno Le Maire ha assicurato che il prestito sarà sbloccato, ritenendosi sufficienti le garanzie date all'azienda, che si è impegnata a mantenere in piedi tutti i siti, compreso quello nel Nord della Francia, ed i livelli occupazionali sino al 2023.

Soddisfazione è stata espressa anche da Xavier Bertrand, Presidente della regione Hauts-de-France, dove ha sede lo stabilimento, in rappresentanza delle autorità locali.




© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani