REDDITO DI CITTADINANZA

Reddito di cittadinanza, 51.000 l'hanno perso. A Napoli più assegni che in Lombardia e Veneto

Lunedì 16 Dicembre 2019
1
Reddito di cittadinanza, 51.000 l'hanno perso. A Napoli più assegni che in Lombardia e Veneto

Reddito di cittadinanza, sono 51.681, su 1.066.110 domande accolte da aprile di quest'anno, i beneficiari che non lo ricevono più. La novità emerge dalle tabelle del monitoraggio dell'Inps appena pubblicate sul sito dell'Istituto Nazionale di Previdenza. Il maggior numero di beneficiari decaduti si trova in Campania (circa 8 mila) e in Puglia (oltre 4.600). Nel Lazio ci sono stati 4.200 decaduti, 3.030 dei quali a Roma. Sono invece 444 mila circa le domande che sono state respinte dall'Inps. Sempre secondo gli ultimi dati dell'Istituto di Previdenza, il sussidio ha raggiunto 890 mila nuclei familiari, coinvolgendo 2,3 milioni di persone. L'importo medio mensile dell'assegno è di 522 euro. L'importo medio più elevato (586 euro) è stato ottenuto dai beneficiari resindenti in Campania. 

Manovra, stop a 15 norme: da cannabis light a Tobin tax e rinvio mercato tutelato energia

Reddito a un milione di nuclei. Reddito e Pensione di cittadinanza per oltre un milione di nuclei. L'importo per famiglia viaggia sui 484 euro, con un massimo in Campania, dove sale a 554 euro. Ma per oltre 200 mila destinatari la somma percepita si ferma a 200 euro. È il quadro che emerge dall'Osservatorio dell'Inps sulla misura introdotta con la manovra dal precedente governo M5s-Lega, con i dati aggiornati all'inizio di dicembre.

Manovra: raffica di rilievi della Ragioneria dello Stato


 

 

Gestione crisi bancarie in UE, Enria: ancora non efficaci

Napoli boom. È il Sud che continua a prevalere e Napoli risulta la provincia con più percettori di Reddito e Pensione di cittadinanza con quasi 120.000 beneficiari (118.193): tanto che il capoluogo campano risulta avere più beneficiari rispetto all'insieme di Lombardia (84.952) e Veneto (30.531). Nel complesso, la Campania ne conta quasi 200.000 (196.494) concentrando quasi un quinto di tutti i percettori in Italia. Se si guardano gli importi, la somma varia in base al numero dei componenti ma la gran parte degli 'assegnì per le famiglie si ferma sotto i 600 euro. anche considerando che in media la somma pagata per la Pensione di cittadinanza è decisamente più bassa del Reddito (219 euro euro contro 522). Oltre il 20% dei nuclei beneficiari del Reddito o della Pensione di cittadinanza percepisce una somma fino a 200 euro: si tratta di oltre 207 mila nuclei (207.372) rispetto al totale che supera un milione (1.014.429). All'opposto, ad oltre 5 mila nuclei (5.226) vengono corrisposti oltre 1.200 euro. Quasi 177 mila nuclei (176.956) percepiscono tra i 200 e i 400 euro; oltre 303 mila (303.854) tra i 400 e i 600 euro. Sommando quindi queste fasce più basse, emerge che 688.182 nuclei arrivano fino a 600 euro, ovvero il 67,8% del totale. Le altre classi di importo più alte sono meno numerose: quasi 185 mila (184.097) si collocano tra i 600 e gli 800 euro; 100.962 tra 800 e mille euro; 35.962 tra mille e 1.200 euro. Nel complesso, dai 600 euro ad oltre 1.200 euro ci sono quindi 326.247 nuclei, il 32,1% del totale.

Estradato dalla Francia ex agente della dittatura argentina: sospettato di 500 sequestri

Ultimo aggiornamento: 17 Dicembre, 11:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA