Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Reddito di Cittadinanza, Navigator: quasi 80mila domande per 3000 posti

Reddito di Cittadinanza, Navigator: quasi 80mila domande per 3000 posti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 9 Maggio 2019, 20:00

(Teleborsa) - Insieme al Reddito di Cittadinanza è ufficialmente nata anche una nuova professione, quella del navigator, figura chiamata ad affiancare i percettori della misura. Sono quasi 80mila, per la precisione 78.788 i candidati per i 3mila posti da navigator alla scadenza dell'avviso. Lo ha reso noto l'Anpal (Agenzia Nazionale Politiche Attive per il Lavoro).

A guidare la classifica regionale la Campania, con 13.001 candidati, subito davanti alla Sicilia (11.886) e Lazio (9.304). "Mi auguro che entro la fine di giugno i navigator potranno essere operativi e avviati alla formazione", sottolinea il Presidente dell'Anpal, Mimmo Parisi.

Guardando le città dove si registrano più candidati c'è Roma con 7.092, seguita da Napoli (6.812), Palermo con 3.503, Catania dove i candidati sono 2.758 e Salerno, con 2.457. Grande adesione al Centro-Sud, dunque. L'incarico di collaborazione avrà durata biennale fino al 30 aprile 2021 e un compenso lordo annuo pari a 27.338,76 euro, con 300 euro lordi mensili a titolo di rimborso forfettario delle spese.

"In soli 2 mesi ha raggiunto il 60% dei potenziali beneficiari. "Lo ritengo un successo", rivendica il Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio. E se dovesse avanzare un tesoretto nessun dramma. Anzi. Il Leader pentastellato spiega che rimarrà un miliardo di euro, da usare per il sostegno delle famiglie che hanno figli o per l'aiuto alle giovani coppie. Di certo la misura era "necessaria", precisa il "papà" del provvedimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA