Quirinale, altra fumata nera al quarto scrutinio: sale Mattarella, torna in corsa Belloni

Quirinale, altra fumata nera al quarto scrutinio: sale Mattarella, torna in corsa Belloni
2 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Gennaio 2022, 17:00

(Teleborsa) - Altra fumata nera alla Camera dei Deputati, la quarta, nelle votazioni del Parlamento in seduta comune per eleggere il Presidente della Repubblica. Nessuno ha infatti raggiunto il quorum previsto dalla Costituzione dei due terzi dei componenti del Collegio. Servirà quindi una nuova votazione prevista per domani a partire dalle 11.

Nel quarto scrutinio gli astenuti sono stati 441 mentre le schede bianche sono scese a 261. L'attuale presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha raggiunto quota 166 voti, rispetto ai 125. Nino di Matteo, candidato da Alternativa c'è e dagli ex M5s al posto del giurista Maddalena, ha ottenuto invece 56 voti. Otto voti sono andati a Luigi Manconi, 6 alla ministra Cartabia, 5 al presidente del Consiglio Mario Draghi, 4 ad Amato, 3 a Casini e 2 a Belloni. Le nulle sono state 5, i voti dispersi 20.

In tutto i presenti sono stati 981, 540 i votanti. Il quorum da oggi è sceso a quota 505. Le trattative sembrano comunque in stallo. Nessun passo in avanti, almeno ufficialmente, anche se nell'ipotetica rosa delle candidature è tornato fuori il nome di Elisabetta Belloni, capo dell'intelligence italiana. L'idea non dispiace a Giorgia Meloni e in via ufficiosa, sia nel centrodestra che nello schieramento avversario, il suo nome ha riscontrato molti consensi. Un no secco all'idea che il capo del Dis sia il nuovo presidente della Repubblica arriva da Matteo Renzi: "Sono nomi tirati lì senza discussione politica".

© RIPRODUZIONE RISERVATA