Primo maggio, Mattarella: "Lavoro Diritto Costituzionale"

Mercoledì 1 Maggio 2019
1
(Teleborsa) - Parlando dal Quirinale in occasione della ricorrenza del 1 maggio, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha sottolineato che "senza lavoro rimane incompiuto il diritto stesso di cittadinanza, la dignità dell'individuo ne rimane mortificata, la solidarietà sociale e la stessa possibilità di sviluppo della società ne rimangono compromesse". Il Capo dello Stato ha anche sottolineato che "le tasse sui redditi da lavoro in Italia sono tra le più alte dei Paesi sviluppati" e vanno ridotte.

A Bologna sono intervenuti in 300 mila con i leader di Cgil, Cisl e Uil. Maurizio Landini, Segretario generale Cgil, ha lanciato la proposta di "un sindacato unico dei lavoratori" e ha chiesto che "il salario minimo si faccia a partire dai contratti". Carmelo Barbagallo, Uil, ha da parte sua chiesto al Governo di "incontrarci e contrattare" anche per "correggere Quota 100". Mentre Anna Maria Furlan, Cisl, ha affermato si deve "cambiare rotta".

A Torino forti tensioni tra le forze dell'ordine e i No Tav. Si sono verificati violenti scontri tra Polizia e manifestanti. Contemporanea la protesta dei rider in bicicletta che chiedono tutele e assicurazioni per la propria attività.

Papa Francesco dalla Città del Vaticano: "La mancanza di lavoro è una tragedia mondiale".
  Ultimo aggiornamento: 2 Maggio, 10:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma