Poste Italiane è il marchio assicurativo più forte al mondo per Brand Finance

Poste Italiane è il marchio assicurativo più forte al mondo per Brand Finance
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Aprile 2021, 13:17

Poste Italiane conquista il primo posto nella graduatoria mondiale del settore assicurativo stilata da Brand Finance. Le poste hanno ottenuto il primato nella comparazione globale tra i marchi del settore assicurativo con il punteggio di 86,2 e il rating corrispondente di AAA sulla valutazione dell’indicatore di forza Brand Strength Index, elaborato da Brand Finance per analizzare l’efficacia dell’immagine e della reputazione, la gestione e gli investimenti che influenzano il marchio, la vicinanza al cliente, la soddisfazione dei dipendenti e il ritorno economico.

Oltre 100 reatini hanno partecipato al webinar gratuito di educazione finanziaria organizzato da Poste Italiane

Negli ultimi anni Poste Italiane ha ricevuto premi e riconoscimenti che hanno confermato l’efficacia delle scelte strategiche intraprese. Tra i premi vinti ci sono il Dow Jones Sustainability Index, FTSE4Good, Integrated Governance Index, CDP e infine il rating “A” da parte di MSCI e il conferimento dell’Oscar di Bilancio 2020. 

In rialzo Poste Italiane su dati positivi consegna pacchi

L’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante ha detto in merito al primato: «Ciò dimostra la crescita assoluta della reputazione internazionale del Gruppo e la sua capacità di influenzare le scelte economiche e finanziarie degli stakeholder». 

Poste italiane, educazione digitale nel Reatino

Brand Finance sottolinea  la capacità e la forza del marchio di avere successo e prosperare in diverse aree di business durante l'emergenza sanitaria. Viene ricordato infatti che molte regioni italiane utilizzano la piattaforma informatica fornita gratuitamente per la gestione delle prenotazioni e la somministrazione dei vaccini, un servizio evoluto che mette a disposizione del Paese le competenze, le strutture logistiche e informatiche dell’azienda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA