Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Partite IVA e professionisti esonerati dal pagamento dei contributi

Partite IVA e professionisti esonerati dal pagamento dei contributi
1 Minuto di Lettura
Giovedì 29 Luglio 2021, 09:00
(Teleborsa) - Arriva l'esonero contributivo per autonomi, professionisti e partite IVA in genere, che saranno dispensate dal pagare i contributi all'INPS o alle rispettive casse private di appartenenza, purché dimostrino il danno subito a causa del Covid. L'esonero è stato previsto da un decreto interministeriale pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro. La misura vale 2,5 miliardi di euro ed è stata rifinanziata dal decreto0 Sostegni Bis.

L'esonero contributivo è "parziale" e può arrivare a coprire il 100% dei contributi sino ad un tetto massimo di 3.000 euro, oltre i quali si pagheranno i contributi dovuti.

Per essere esentati dal pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali occorrerà però dimostrare di avere un reddito 2019 non superiore a 50 mila euro e di aver subito un calo del fatturato annuo o dei corrispettivi, nel corso dell'anno 2020, di almeno il 33%.

Anche chi non è "in regola" con il pagamento dei contribu8ti pregressi può accedere al beneficio ed avrà tempo fino al 31 ottobre per regolarizzare i pagamenti precedenti, visto che regolarità contributiva sarà verificata d'ufficio dagli enti preposti il 1° novembre 2021.
© RIPRODUZIONE RISERVATA