INTESA SANPAOLO

Padania Acque, finanziamento di 134 milioni guidato da Intesa Sanpaolo

Martedì 30 Marzo 2021
Padania Acque, finanziamento di 134 milioni guidato da Intesa Sanpaolo

Padania Acque ha sottoscritto un finanziamento da 134,5 milioni di euro con un pool di otto banche, coordinate da Intesa Sanpaolo che ha svolto il ruolo di finanziatore e Banca Agente. L'operazione è un fully amortizing loan, con scadenza a dicembre 2037, che non prevede il ricorso a garanzie da parte dei soci.

L'operazione finanziaria appena conclusa dal Gestore del Servizio Idrico Integrato della Provincia di Cremona potrà così sostenere gli 80 milioni di euro di investimenti programmati fino al 2023 e i 500 milioni di euro complessivamente previsti sino al 2043 nel Piano Economico Finanziario, approvato a dicembre 2020 all'unanimità dall'Assemblea dei Soci. 

Il pool di banche che hanno finanziato l'operazione è composto da Intesa Sanpaolo, Ubi Banca (Gruppo Intesa Sanpaolo), Banco Bpm, Crédit Agricole Italia, Mps Capital Services Banca per le Imprese, Credito Padano Banca di Credito Cooperativo, Credito Valtellinese e Cassa di Risparmio di Bolzano-Sparkasse che partecipano con diversa gradualità alle linee del finanziamento.

"La nostra rete idrica – ha dichiarato il presidente di Padania Acqua Claudio Bodini - è un valore inestimabile, ogni anno va protetta, efficientata e manutenuta. Per questo motivo la nostra azienda, unitamente a tutti i comuni della provincia, ogni anno investe decine e decine di milioni di euro in impianti per migliorare la qualità della nostra acqua, una delle migliori d'Europa, e per garantirne la sua depurazione in rispetto del nostro ambiente. Padania Acque ogni anno investe 80 euro per abitante, vicina alla media europea di 100 euro, ma di ben lunga superiore alla media italiana di 40 euro; per contro possiamo vantare una delle più basse tariffe europee: 1,60 euro/1.000 litri contro i 6 euro/1.000 lt. di Berlino, segno di una efficiente amministrazione e di una solida reputazione economica".

"Con questa operazione Intesa Sanpaolo, e la sua controllata Ubi Banca, confermano la vicinanza alle imprese italiane, in particolare ad un settore così essenziale e primario, dimostrando concretamente di volerne supportare sviluppo e crescita sostenibili – ha commentato Michele Sorrentino, Responsabile Network Italia della Direzione Global Corporate - Divisione Imi Cib di Intesa Sanpaolo – Grazie all'accordo di finanziamento siglato nei giorni scorsi, Padania Acque potrà proseguire nel proprio virtuoso piano di investimenti, migliorando ulteriormente la qualità del servizio idrico integrato a beneficio dei cittadini del proprio territorio".

Ultimo aggiornamento: 18:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA