Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

P.A e intelligenza artificiale: rivoluzione al via

P.A e intelligenza artificiale: rivoluzione al via
2 Minuti di Lettura
Martedì 22 Dicembre 2020, 10:30

(Teleborsa) - "Il digitale deve essere leva cruciale per una forte semplificazione, dunque puntiamo sulla reingegnerizzazione dei processi e dei flussi di lavoro, anche attraverso lo sviluppo e l'utilizzo di applicazioni basate sull'intelligenza artificiale".

Lo ha detto la Ministra della Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone, in una intervista rilasciata a Il Messaggero confermando che la digitalizzazione sarà uno dei capitoli principali del Recovery Fund.

"Il Decreto semplificazioni - prosegue la Ministra - ha rappresentato un primo passo importante, basti pensare alle norme di snellimento per la posa della fibra ottica o al pacchetto sulla digitalizzazione dei servizi. Ma semplificare è una pratica faticosa quasi quotidiana che va condivisa con Regioni ed Enti locali: non si può pensare di farlo con la bacchetta magica" .

Quanto ai possibili effetti sul PIL dall'efficientamento della PA, "il calcolo non è semplice - conclude Dadone - data la molteplicità dei fattori che entrano in gioco a determinare l'efficienza della Pubblica amministrazione, il suo output e i suoi variegati rapporti con il settore privato. Tuttavia, è notevole la dimensione dell'impatto macroeconomico. Parliamo certamente di alcune decine di miliardi di euro di ricchezza ogni anno che dobbiamo assolutamente recuperare".

© RIPRODUZIONE RISERVATA