Mobilità, grande successo della bici nel 2021: crescono anche le piste ciclabili nei Comuni

Mobilità, grande successo della bici nel 2021: crescono anche le piste ciclabili nei Comuni
3 Minuti di Lettura
Lunedì 17 Gennaio 2022, 20:15

(Teleborsa) - Sale la disponibilità media di piste ciclabili in città (+65,5 km soltanto a Milano), cala il ricorso degli italiani al bike-sharing (-47% rispetto al 2019), a causa del lockdown e in parte della concorrenza dei nuovi servizi di monopattino-sharing, e cresce l'attenzione dei Comuni al miglioramento della sicurezza in bici, mentre per il 51% di essi quella legata ai motocicli non è ancora una priorità. E' quanto emerge dal sesto rapporto dell'Osservatorio Focus2R, la ricerca promossa da Confindustria Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori) con Legambiente, elaborato dalla società di consulenza Ambiente Italia sulla base di un questionario rivolto nel 2020 a 106 municipi.

Malgrado sia ancora profondo il divario tra Nord e Sud del Paese nelle misure messe in campo, l'ultima rilevazione conferma comunque una positiva e graduale ascesa dell'attenzione alla mobilità su due ruote nell'agenda politica delle città italiane. Un interesse in rialzo, che ha riguardato i principali indicatori del report, ma ancora non allineato al rinnovato protagonismo di biciclette e motocicli e alla loro crescente presenza in ambito urbano. Il mercato di riferimento descrive infatti un vero e proprio boom delle due ruote, con il settore bici che si avvia molto probabilmente a replicare il successo del 2020 con oltre 2 milioni di pezzi venduti e quello moto che segna un sorprendente + 21,2%, immatricolando quasi 290mila veicoli.

"Le due ruote sono oggi una soluzione: tutti gli indicatori del report rendono urgente e necessaria da parte del legislatore e dei governi locali una maggiore attenzione in favore di questa mobilita' e della sua integrazione con le altre soluzioni di trasporto", ha commentato il presidente di Ancma, Paolo Magri. "In un anno particolarmente difficile per la Pandemia - ha dichiarato il presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani –, emerge dal report un Paese che si muove e cerca di farlo in modo sempre più sicuro e sostenibile. Soprattutto la crescita dei numeri legati alle bici ci fa guardare in positivo al futuro dei sistemi di mobilita' nelle nostre città".

Dal rapporto Focus2R, dall'universo della mobilità a pedali arrivano buone notizie sul fronte dell'infrastrutturazione ciclabili. Ben 31 Comuni, anche per sopperire ai problemi di circolazione legati al Covid, hanno realizzato complessivamente 224,5 km di nuove piste ciclabili: la maggior parte delle amministrazioni locali intervistate ha introdotto più di 2 km di piste ciclabili, mentre 7 più di 10 km. La disponibilità media di piste ciclabili, ciclopedonali e zone con moderazione di velocità a 20 e 30 km/h sale anche nel 2020 e raggiunge 9,5 metri equivalenti (+25% rispetto al 2015, primo anno di rilevazione del Focus2R). Cresce anche il numero di Comuni in cui è consentito il trasporto di biciclette sui mezzi pubblici (52%), in lieve aumento rispetto al 2019 e in netta crescita rispetto al 31% del 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA