REDDITO DI CITTADINANZA

Di Maio convoca i precari di Anpal Servizi il 12 giugno

Venerdì 7 Giugno 2019
La protesta dei precari Anpal
 I lavoratori precari di Anpal Servizi,  l'Agenzia del ministero del Lavoro per le politiche attive che dovrà gestire il percorso dei tremila navigator del Reddito di Cittadinanza, potranno finalmente esporre i loro problemi al Ministero del Lavoro. Oggi, dopo una nuova gornata di sciopero, è arrivata la convocazione ai rappresentanti sindacali: l'appuntamento è fissato  per il 12 giugno alle 15. 
E'  da tempo che i lavoratori di Anpal Servizi, l'ente guidato da Mimmo Parisi, il tecnico scelto personalmente dal ministro Di Maio, protestano per la situazione paradossale che si sta creando: i 654 precari che speravano in un'assunzione a tempo indetreminato non hanno risposte, ma saranno proprio loro a dover formare i navigator (anche questi assunti con contratti a termine) che,a  loro volta, dovranno tentare di trovare lavoro ai beneficiari del Reddito di cittadinanza. Un incrocio diabolico.
I sindacati in una recente lettera inviata al ministro con la richiesta di una convocazione urgente,  facevano prsente la necessità di una «definizione di un piano industriale, coerente con il ruolo e la mission di Anpal Servizi, al fine di affrontare il problema delle scadenze contrattuali e della stabilizzazione dei precari, ponendo le basi per il riavvio di serie relazioni industriali in azienda su tutti i temi in sospeso». I sindacati sottolineano  che con l'assunzione dei nuovi collaboratori (navigator), si giungerebbe ad avere un organico composto da circa il 90% di personale assunto a termine e con contratti di collaborazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma