Mercati europei positivi nel giorno delle quattro streghe

Mercati europei positivi nel giorno delle quattro streghe
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Settembre 2021, 11:30

(Teleborsa) - Si muovono in territorio positivo i principali mercati di Eurolandia. Sulla stessa scia rialzista il FTSE MIB. Quella di oggi è una seduta estremamente tecnica e caratterizzata da maggiore volatilità, in quanto scadono contemporaneamente futures e opzioni su azioni e indici (chiamata delle "quattro streghe").

L'Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a +0,1%. L'Oro continua gli scambi a 1.765,2 dollari l'oncia, con un aumento dello 0,74%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua la seduta poco sotto la parità con una variazione negativa dello 0,67%.

Avanza di poco lo spread, che si porta a +101 punti base, evidenziando un aumento di 1 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari allo 0,73%.

Tra i listini europei piccolo passo in avanti per Francoforte, che mostra un progresso dello 0,41%, composta Londra, che cresce di un modesto +0,33%, e tonica Parigi che evidenzia un bel vantaggio dello 0,77%.

Piazza Affari continua la seduta con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,45%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 28.664 punti.

Positivo il FTSE Italia Mid Cap (+0,95%); sulla stessa tendenza, in denaro il FTSE Italia Star (+0,85%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, su di giri Moncler (+3,52%).

In luce A2A, con un ampio progresso dell'1,85%.

Andamento positivo per Campari, che avanza di un discreto +1,51%.

Ben comprata Amplifon, che segna un forte rialzo dell'1,47%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Recordati, che continua la seduta con -1,12%.

Giornata fiacca per Ferrari, che segna un calo dello 0,83%.

Piccola perdita per Terna, che scambia con un -0,57%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Autogrill (+3,59%), Carel Industries (+3,48%), Brunello Cucinelli (+2,71%) e Tamburi (+2,22%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Sanlorenzo, che ottiene -1,59%.

Vendite su Caltagirone SpA, che registra un ribasso dell'1,12%.

Tentenna Sesa, che cede lo 0,78%.

Sostanzialmente debole Webuild, che registra una flessione dello 0,53%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA