SPREAD

Borse, mercati europei deboli, Milano positiva. Spread a quota 268

Lunedì 7 Gennaio 2019
Finale debole per le principali borse europee dove, invece, si è mossa al rialzo Piazza Affari grazie a un recupero generalizzato dei titoli. I riflettori degli investitori restano puntati sull'incontro delle delegazioni Usa-Cina sui dazi, su un possibile alleggerimento delle tensioni commerciali tra i due paesi che rischiano di minare la crescita globale.

A rasserenare l'umore degli investitori anche le dichiarazioni del numero uno della Fed, Jerome Powell, che ha promesso "pazienza" e "flessibilità" sui tassi. Intanto indicazioni molto positive sono giunte sul fronte macroeconomico a stelle e strisce, soprattutto dal mercato del lavoro che nel mese di dicembre ha fatto registrare risultati migliori delle aspettative degli analisti.

Piccolo passo verso l'alto dello spread, che raggiunge quota 268 punti base.

Tra le principali Borse europee si muove sotto la parità Francoforte, evidenziando un decremento dello 0,18%. Contrazione moderata per Londra, che soffre un calo dello 0,39%. Sottotono Parigi -0,38%. Tonica la Borsa di Milano, che mostra sull'indice Ftse Mib un rialzo dello 0,65%.

Tra le migliori azioni italiane in primo piano Juventus, che mostra un forte aumento del 2,96%. Decolla Amplifon, con un importante progresso del 3,06%. In evidenza STMicroelectronics, che mostra un fortissimo incremento del 3,89%. Svetta anche Azimut che segna un importante progresso del 3,83%.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Pirelli, che prosegue le contrattazioni con un -1,76%. Sotto pressione Prysmian, con un forte ribasso dello 0,98%.

Giornata di forti guadagni per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in rialzo del 2,88%.

  Ultimo aggiornamento: 18:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma