Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Libretti postali "dormienti": Poste Italiane inizierà l'estinzione dal 21 giugno 2022

Libretti postali "dormienti": Poste Italiane inizierà l'estinzione dal 21 giugno 2022
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 4 Maggio 2022, 10:45

(Teleborsa) - Poste Italiane sta informando alcuni clienti che procederà con l'estinzione del loro libretto postale entro il 21 giugno 2022. A partire da marzo, infatti, la Società sta procedendo con la disattivazione dei libretti postali cosiddetti "dormienti", inviando una specifica comunicazione a tutti gli utenti coinvolti: se l'utente non risponde alla comunicazione trascorsi 180 giorni, si procederà in automatico all'estinzione del libretto.

I libretti di risparmio postale cosiddetti "dormienti" sono i libretti non movimentati dal titolare da più di 10 anni, non sottoposti a procedimenti o blocchi operativi che ne impediscano la movimentazione delle somme e che abbiano un saldo superiore a 100 euro.

I saldi dei libretti dormienti vengono trasferiti al Fondo gestito da Consap. I titolari dei libretti che hanno ricevuto una comunicazione da Poste Italiane in cui viene segnalata la dormienza del libretto, per evitarne l'estinzione ed il trasferimento dei relativi saldi al Fondo, devono inviare una comunicazione all'indirizzo riportato nella lettera ricevuta oppure ad effettuare operazioni a valere sul libretto entro il termine indicato nella comunicazione stessa.

Sul sito di Poste Italiane è possibile consultare l'elenco dei libretti dormienti, ordinati in base al numero identificativo dell‘ufficio postale presso cui sono stati aperti. Per trovare più facilmente un libretto si può inserire il numero identificativo dell'ufficio postale nello strumento di ricerca di Adobe Acrobat Reader.

I titolari dei libretti presenti nell'ultimo elenco pubblicato sono invitati a recarsi, entro la data del 20 ottobre 2022 presso qualsiasi ufficio postale per dare disposizioni e consentire il censimento anagrafico del proprio Libretto. Successivamente a tale data, in assenza di disposizioni impartite dal titolare, Poste Italiane dovrà procedere all'estinzione del Libretto e le somme su di esso depositate saranno devolute al Fondo gestito da Consap.

(Foto: © Piotr Trojanowski / 123RF)

© RIPRODUZIONE RISERVATA