Leonardo Francesco Caltagirone sospende gli affitti di aprile e maggio

Giovedì 14 Maggio 2020
1

L’imprenditore Leonardo Francesco Caltagirone, presidente della LEFCA SpA, sospende le mensilità di aprile e maggio per far fronte alle attuali difficoltà economiche che hanno colpito anche i suoi affittuari italiani, in seguito al fermo lavorativo causato dal Covid-19.

Nel complicatissimo momento che stiamo vivendo come le è venuta l’idea di voler sospendere gli affitti, come mai questa decisione?
«Stiamo vivendo un periodo drammatico in cui sembra quasi che il tempo si sia fermato. Dobbiamo ricominciare la nostra vita dopo due mesi di stop forzato in uno scenario desolante in cui ricostruire a volte da zero quello che si era faticosamente fatto negli anni precedenti. In un contesto del genere ho pensato che ognuno debba fare la sua parte per permettere agli altri di ripartire. Nel mio piccolo ho pensato che togliere il pensiero dell’affitto alle persone che risiedono nei miei immobili potesse essere d’aiuto. Ho realizzato un piccolo video personalmente per far sentire la mia vicinanza alle famiglie che vivono nei miei appartamenti. Capisco che è solo un goccia nel mare ma spero che possa essere un gesto apprezzato».

Al tempo del coronavirus occorre anche un po’ di sensibilità?
«Io, come tutti, non potrò mai dimenticare le immagini drammatiche che ci arrivavano dagli ospedali e dalle zone più colpite. Vedere i medici e tutti gli operatori sanitari lavorare senza sosta affrontando orari inimmaginabili mi ha toccato profondamente. Questo virus ci ha insegnato che non possiamo più ragionare individualmente come facevamo prima perché i nostri comportamenti influenzano la salute degli altri. Siamo entrati in una nuova era in cui siamo obbligati ad aiutarci l’un l’altro altrimenti ogni sforzo individuale sarà inutile. Questa credo che sia la lezione più importante che ci porteremo dietro nei prossimi mesi»

E quindi com’è nata l’idea di stare vicino ai suoi inquilini?
«Ho deciso di affrontare la questione in modo diverso ed affine al mio campo lavorativo: garantire ai miei affittuari la tranquillità di non avere scadenze in questo momento, sollevandoli dai pagamenti di due mensilità, aprile e maggio. Ho pensato di comunicarlo tramite un video realizzato da me perché mi è sembrato un modo più diretto rispetto ad una lettera formale».

Del resto Leonardo Francesco Caltagirone non è nuovo ai temi del sociale, avendo fondato nel 2010 la Ginevra Caltagirone onlus (www.fondazionecaltagirone.com) ovvero la fondazione nata per offrire assistenza e beneficenza nel campo sanitario e socio assistenziale, in particolare per i programmi rivolti alla cura dei bambini. 

«Stiamo attraversando - aggiunge l’imprenditore nel sonoro del suo spot che sta riscuotendo molti consensi sui social - un momento storico in cui l’umanità, nonostante l’enorme progresso scientifico e tecnologico, si è trovata di fronte ad un nemico che non può sconfiggere con le armi di cui dispone.  Siamo stati costretti a rivedere il nostro modo di vivere e le regole che ci eravamo dati. Nel mondo intero, e nella nostra Italia in particolare, l’abitazione è il rifugio sicuro in cui difendersi dal virus ed affrontare questa emergenza. Da cittadino italiano e da imprenditore non posso rimanere insensibile di fronte allo scenario che stiamo vivendo. Per tale ragione ritengo un atto doveroso sospendere gli affitti a tutti coloro che risiedono nei miei immobili».

Un lodevole gesto che ci si auspica saranno in molti a seguire.

Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 20:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani