ITA Airways tornerà a usare marchio Alitalia. Focus su partnership

ITA Airways tornerà a usare marchio Alitalia. Focus su partnership
2 Minuti di Lettura
Giovedì 20 Gennaio 2022, 16:30

(Teleborsa) - ITA Airways punta a stare sul mercato a tariffe e standard di servizio competitivi. Lo ha confermato il Presidente della compagnia Alfredo Altavilla, in audizione davanti alla Commissione Trasporti della Camera, segnalando la futura partnership dovrà portare benefici anche in termini di miglioramento delle tariffe.

A proposito della partnership, il manager ha chiarito che è "conditio sine qua non" per stare sul mercato e che non può essere solo "di facciata", con dei finti accordi commerciali, ma prevedere anche "una posizione di capitale". Parlare di quote azionarie - ha precisato - è "ben presto" in quanto occorrerà prima "determinare il valore economico di ITA" con "l'elaborazione del piano industriale".

Altavilla ha parlato anche dell'acquisto del marchio Alitalia, sottolineando che è avvenuto ad una "cifra ragionevole", visto che il net asset value era di 145 milioni, e che il brand sarà utilizzato dalla compagnia assieme agli altri marchi così come "avviene per altri operatori full service carrier, che hanno più marchi nel proprio portafoglio".

Il Presidente di ITA ha infine confermato che è stata presentata venerdì la domanda di accesso alla data room sia per la parte handling che per la parte manutenzione.

Quanto ai risultati economici, la compagnia ha chiuso i primi due mesi del 2021 con una perdita di 170 milioni a livello di Ebit, in linea con quella prevista dal piano industriale. Un risultato - ha spiegato - ottenuto con una forte attenzione sui costi a fronte di un maggior costo del carburante e con metà dei ricavi.

L'Ad Lazzerini ha parlato di una possibile estensione del network, direttamente o attraverso alleanze, di poter "offrire dei collegamenti anche a territori minori che sono funzionali ad aumentare la capacità di attrarre traffico su Fiumicino". Quanto a Malpensa, Lazzerini si è detto "consapevole" dell'importanza dello scalo milanese ed ha confermato per la stagione estiva il lancio della tratta Malpensa-JFK, ma "le dimensioni di ITA sono legate alle dimensioni del mercato che ci spingono a concentrarci sull'hub di Fiumicino per non disperdere le energie".

Confermata dall'Ad l'intensione di partecipare alla gara sulla continuità territoriale con la Sardegna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA