Irpef, assegno unico e sgravi: tutti gli aumenti per fascia di reddito. Fino a 225 euro al mese per le classi medio-basse (con figli)

Irpef, assegno unico e sgravi: tutti i gli aumenti per fascia di reddito. Fino a 225 euro al mese per le classi medio-basse
di R. Ec.
4 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Dicembre 2021, 12:15 - Ultimo aggiornamento: 15:22

Il ministero dell'Economia ha fornito le prime simulazioni sul fisco del prossimo anno. Insieme la nuova Irpef, l'assegno unico per i figli e lo sgravio contributivo per la classe medio-bassa una tantum del 2022: si calcolano così i benefici per ogni fascia di reddito. E ne vien fuori che le famiglie con figli e un reddito complessivo fino a 30mila euro il prossimo anno avranno un guadagno progressivo (al crescere dello stipendio e con due bambini) che arriva a circa 225 euro al mese. Ci saranno dunque benefici netti anche per la classe medio-bassa, anche se è salendo con il reddito che si vedranno sgravi più significativi, fino al caso di una famiglia con entrambi i genitori che lavorano, entrate per 60mila euro l'anno e sempre con due figli a carico: per loro ci saranno 300 euro al mese in più. A seconda quindi del numero dei figli e della ricchezza il "guadagno" varia in maniera decisa.

Nuova Irpef e assegno unico, fino a 300 euro in più al mese a famiglia

Simulazioni sul fisco, i vantaggi per single e senza figli nel 2022

Partiamo dal caso dei single, o le cosiddette famiglie monoreddito senza bambini. Qui ovviamente l'effetto dell'assegno unico non si fa sentire. Per chi guadagna 15mila euro l'anno ci sarà un "bonus" da 423 euro l'anno. Quest'ultimo sale per chi ha uno stipendio complessivo nei 12 mesi di 40mila euro, arrivando a quasi 1000: per la precisione 945. Scende poi a 739 per un reddito di 50mila euro e poi da 80mila euro di reddito in poi è a quota 270 euro.

Fonte: ministero dell'Economia

Sempre per i nuclei monoreddito, ma con un single a carico con un reddito da 15mila euro il beneficio annuo sale a 468 euro, mentre per le altre fasce di reddito non cambia molto. Introito massimo: 945 euro, minimo 88.

Fonte: ministero dell'Economia

 

Le famiglie con figli

Effetti molto più significativi ci saranno per le famiglie con figli, visto l'effetto dell'assegno unico. Un aumento di quasi 300 euro al mese per una famiglia con due figli a carico e un reddito di 60 mila euro. Ma incrementi anche per una famiglia con redditi da 10mila euro annui, grazie anche alla decontribuzione.

Pensioni rivalutate e taglio dell’Irpef: fino a 1.300 euro in più

Partiamo dal caso dei nuclei monoreddito. Se si ha un solo figlio con 10mila euro di reddito si avrà diritto a 538 euro l'anno, con 30mila 1.110 (circa 100 al mese). Il beneficio massimo è per chi ha entrate annue per 40mila euro: 1772 euro ogni 12 mesi (quasi 150 ogni 30 giorni). Oltre gli 80mila beneficio fisso a 820 euro l'anno. Se invece si hanno due figli con 10mila euro annui il beneficio vale 1188 euro (pari a 99 euro al mese), scende drasticamente per le fasce 15mila e 20mila euro (rispettivamente a 468 e 450 euro l'anno), per poi salire a 3.013 euro (pari a 251 euro al mese) per la soglia dei 40mila e attestarsi a 1470 oltre i 110mila euro di reddito annui.

Fonte: ministero dell'Economia

Infine per le famiglie bireddito, con complessivi 30mila euro all'anno si guadagnano 161 euro al mese se si ha un solo figlio e 225 se se ne hanno due. Poi il caso già citato di entrate annue per 60mila euro e uno sgravio mensile con due figli da 300 euro (che si riduce a 178 con un solo figlio). Guadagno simile al caso in cui il reddito complessivo arrivi a 40mila euro: ci saranno circa 150 euro con un bambino e 258 con due. Oltre i 110mila euro l'introito netto si ferma a 893 euro l'anno con un figlio e circa 1000 con due.

Gli sgravi per il terzo figlio e le riforme passate

A tutto questo si deve aggiungere che altri 20 euro al mese per ciascun figlio arriveranno alle mamme under 21, indipendentemente dall’Isee registrato. Per figli si intende poi minorenni, ma anche per i maggiorenni (fino a 21 anni) ci saranno dei benefici. Chi ha tra 18 e 21 anni deve frequentare un corso di formazione/laurea, svolgere un tirocinio o avere un reddito entro gli 8mila euro, essere disoccupato o svolgere il servizio civile. 

Irpef, nuove aliquote: risparmi fino a 700 euro. Caro bollette, salta il contributo di solidarietà Foto

A partire dal terzo figlio è poi previsto uno sgravio aggiuntibo tra 15 e 85 euro a figlio in base all’Isee. Sarà prevista inoltre una “maggiorazione forfettaria” da 100 euro al mese per i nuclei “con quattro o più figli”. Le tabelle del Mef fanno poi vedere quali benefici ci sono stati per fasce di reddito negli ultimi anni unendo alla riforma prevista con la legge di Bilancio 2022 anche quelle del Bonus Renzi (del 2014) e della maggiorazione dell'ex ministro Gualtieri (del 2019). Guadagni maggiori, in valore assoluto, per le fasce tra 8mila e 25mila euro di reddito.

Fonte: ministero dell'Economia

© RIPRODUZIONE RISERVATA