Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Intesa Sanpaolo lancia Exetra per promuovere il made in Italy

Intesa Sanpaolo lancia Exetra per promuovere il made in Italy
2 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Ottobre 2019, 17:47 - Ultimo aggiornamento: 19 Febbraio, 15:54

Intesa Sanpaolo punta sul made in Italy e lancia Exetra. Si tratta di una società di trading commerciale specializzata nell’acquisto e nella vendita di prodotti italiani sui mercati esteri. L’obiettivo è quello di rafforzare e sviluppare l’export dei prodotti made in Italy realizzati dalle piccole e medie imprese. Exetra venderà i prodotti italiani curando tutte le fasi necessarie: la commercializzazione, il marketing e la promozione dell’articolo presso le controparti estere. Il partner dell’iniziativa dell’Istituto bancario è Scb market traders, società di consulenza fondata da Sergio Castelbolognesi.

Il presidente del consiglio d’amministrazione di Exetra sarà Teresio Testa, responsabile della direzione sales & marketing imprese di Intesa Sanpaolo, mentre Sergio Castelbolognesi ricoprirà il ruolo di amministratore delegato. Della squadra faranno parte anche Stefano Favale, responsabile della direzione global transaction banking di Intesa, Francesco Domenico Introzzi e Daniele Fulvio Pastore. La neonata società opererà sul mercato acquistando principalmente beni e tecnologie prodotti in Italia da piccole e medie imprese per poi collocarli sui mercati internazionali, per aumentare la diffusione del made in Italy. Con la nascita di Exetra «saremo in grado di rafforzare la promozione del Made in Italy.

Con questa iniziativa il gruppo Intesa Sanpaolo incrementa l’offerta di strumenti a disposizione delle imprese, favorendone l’accesso a nuovi mercati», afferma Teresio Testa. Sergio Castelbolognesi evidenzia che la «nostra ambizione è quella di rendere Exetra il punto di riferimento di tutti i diversi soggetti che operano a favore del commercio estero in Italia, siano essi aziende o soggetti istituzionali».Con Exetra «siamo in grado di supportare ancora di più le imprese italiane, fornendo loro un aiuto concreto per la vendita dei beni all’estero», afferma Stefano Favale di Intesa Sanpaolo. La creazione di Exetra si inserisce nell’attività di supporto che il gruppo bancario fornisce alle imprese dall’analisi dei mercati alla ricerca della clientela

© RIPRODUZIONE RISERVATA