In rosso Milano e gli altri Listini europei

In rosso Milano e gli altri Listini europei
2 Minuti di Lettura
Martedì 30 Novembre 2021, 18:15

(Teleborsa) - Milano chiude in calo, in scia alle altre Borse di Eurolandia con i listini USA che mostrano scambi in profondo rosso. Sui mercati mondiali si è riaccesa la paura per i possibili impatti sull'economia mondiale dal diffondersi della variante Omicron del coronavirus.

Sul mercato valutario, poco mosso l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,128. Prevale la cautela sull'oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,47%. Profondo rosso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 66,88 dollari per barile, in netto calo del 4,39%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +129 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta allo 0,91%.

Tra i mercati del Vecchio Continente scivola Francoforte, con un netto svantaggio dell'1,18%, in rosso Londra, che evidenzia un deciso ribasso dello 0,71%; spicca la prestazione negativa di Parigi, che scende dello 0,81%. Giornata "no" per la Borsa italiana, in flessione dello 0,87% sul FTSE MIB; sulla stessa linea, giornata negativa per il FTSE Italia All-Share, che archivia la seduta a 28.311 punti, in calo dello 0,81%.
In Borsa di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,83 miliardi di euro, dai 2,85 miliardi della seduta precedente; mentre i volumi scambiati quest'oggi sono passati da 0,85 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,8 miliardi.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo DiaSorin (+1,97%), Terna (+1,23%), Unicredit (+1,14%) e Recordati (+0,87%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Tenaris, che ha terminato le contrattazioni a -2,91%.

Sessione nera per Stellantis, che lascia sul tappeto una perdita del 2,75%.

In caduta libera Telecom Italia, che affonda del 2,36%.

CNH Industrial scende dell'1,94%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, B.F (+3,70%), Salcef Group (+2,84%), Bff Bank (+2,79%) e Brembo (+2,36%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su SOL, che ha chiuso a -5,45%.

Pesante Banca Popolare di Sondrio, che segna una discesa di ben -3,99 punti percentuali.

Calo deciso per Banca MPS, che segna un -2,77%.

Seduta drammatica per MARR, che crolla del 2,72%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA