In rosso l'equity europeo, Milano inclusa

In rosso l'equity europeo, Milano inclusa
2 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Dicembre 2021, 11:00

(Teleborsa) - Tutte in calo le principali Borse europee. Giornata "no" anche per il listino milanese, che tuttavia mostra cali meno consistenti. L'attenzione degli investitori si concentra sui prezzi del petrolio nel giorno del meeting dell'Opec+: il cartello prenderà decisioni sulla produzione di greggio. Sullo sfondo restano ancora le tensioni sulla variante Omicron del coronavirus.

Sul mercato valutario, stabile l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,132. Domani, venerdì 3 dicembre, sarà annunciato l'andamento del mercato del lavoro americano del mese di novembre. Seduta in frazionale ribasso per l'oro, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,53%. Pioggia di acquisti sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno dell'1,89%.

Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota +136 punti base, mostrando un piccolo calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,99%.

Tra i mercati del Vecchio Continente soffre Francoforte, che evidenzia una perdita dello 0,91%, fiacca Londra, che mostra un piccolo decremento dello 0,61%; preda dei venditori Parigi, con un decremento dello 0,85%. Sessione negativa per Piazza Affari, con il FTSE MIB che sta lasciando sul parterre lo 0,82%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share perde lo 0,84%, continuando la seduta a 28.677 punti.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Stellantis (+0,99%), ENI (+0,59%) e Mediobanca (+0,57%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su STMicroelectronics, che continua la seduta con -4,36%.

Sessione nera per Inwit, che lascia sul tappeto una perdita del 2,18%.

Si concentrano le vendite su Nexi, che soffre un calo del 2,13%.

Vendite su Recordati, che registra un ribasso dell'1,74%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, doValue (+1,93%), Brembo (+1,52%), Banca MPS (+1,08%) e Rai Way (+0,59%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Juventus, che continua la seduta con -3,35%.

In caduta libera Reply, che affonda del 2,83%.

Pesante ERG, che segna una discesa di ben -2,82 punti percentuali.

Seduta drammatica per Tod's, che crolla del 2,39%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA