In rialzo la Borsa di Milano e gli altri mercati europei

In rialzo la Borsa di Milano e gli altri mercati europei
3 Minuti di Lettura
Lunedì 17 Gennaio 2022, 11:15

(Teleborsa) - Si muovono in territorio positivo i principali mercati di Eurolandia. Sulla stessa scia rialzista il FTSE MIB. La giornata non dovrebbe registrare particolari scossoni o volumi, anche perché non saranno pubblicati dati macroeconomici rilevanti e Wall Street è chiusa per festività. L'Istat ha confermato le stime per l'inflazione in Italia a dicembre, affermando che l'anno scorso i prezzi al consumo sono tornati a crescere in media d'anno (+1,9%), registrando l'aumento più ampio dal 2012 (+3%).

Sul fronte societario, è debole Generali (che ha comunicato le dimissioni dal CdA di Romolo Bardin, dopo quelle di Francesco Gaetano Caltagirone) e mostrano ottimi rialzi Webuild (che sta organizzando un roadshow per un potenziale bond "sustainability linked"), FOPE (che ha registrato un balzo dei ricavi nel 2021) e Sciuker Frames (che ha siglato nuovi contratti per complessivi 21,1 milioni di euro).

Sostanzialmente stabile l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,142. Lieve aumento per l'oro, che mostra un rialzo dello 0,21%. Prevale la cautela sul mercato petrolifero, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che continua la seduta con un leggero calo dello 0,21%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +136 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta all'1,29%.

Tra i mercati del Vecchio Continente Francoforte avanza dello 0,38%, tonica Londra che evidenzia un bel vantaggio dello 0,71%, e si muove in modesto rialzo Parigi, evidenziando un incremento dello 0,62%.

Piazza Affari continua la seduta con un guadagno frazionale sul FTSE MIB dello 0,31%; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share avanza in maniera frazionale, arrivando a 30.121 punti.

In moderato rialzo il FTSE Italia Mid Cap (+0,57%); come pure, leggermente positivo il FTSE Italia Star (+0,64%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, in primo piano Tenaris, che mostra un forte aumento del 3,51%.

In luce Moncler, con un ampio progresso dell'1,90%.

Andamento positivo per Iveco Group, che avanza di un discreto +1,59%.

Ben comprata Buzzi Unicem, che segna un forte rialzo dell'1,10%.

I più forti ribassi, invece, si verificano su Telecom Italia, che continua la seduta con -2,11%.

In rosso Atlantia, che evidenzia un deciso ribasso dell'1,93%.

Spicca la prestazione negativa di Recordati, che scende dell'1,15%.

Sostanzialmente debole Inwit, che registra una flessione dello 0,77%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Alerion Clean Power (+4,86%), Webuild (+3,29%), Esprinet (+2,80%) e Brunello Cucinelli (+2,13%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Carel Industries, che ottiene -3,49%.

Caltagirone SpA scende dell'1,58%.

Calo deciso per B.F, che segna un -1,39%.

Sotto pressione Brembo, con un forte ribasso dell'1,35%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA