Igea-Fucino, i sindacati all'attacco

Mercoledì 1 Luglio 2020
«L’accordo di fusione tra Igea Banca e Banca del Fucino sottoposto alle Organizzazioni Sindacali scriventi ed il contestuale rinnovo del Contratto Integrativo Aziendale ha subito una forte battuta di arresto», è quanto denunciano i sindacati in una nota. «Ciò a seguito delle posizioni intransigenti assunte dalla Direzione del nuovo gruppo nascente che non ha mostrato alcuna disponibilità al benché minimo miglioramento delle poste più importanti della contrattazione. Inoltre hanno deciso di non pagare il premio aziendale per l’anno 2019, contrariamente agli impegni precedentemente presi, ed a scardinare l’assetto del premio aziendale preesistente anche per gli anni a venire. Tale comportamento è inaccettabile ed i direttivi sindacali hanno deciso di convocare l’assemblea generale per il giorno 2 luglio per decidere il da farsi. Le Organizzazioni Sindacali auspicano che il cambiamento degli assetti proprietari si traduca in un netto miglioramento della qualità del credito e non in un peggioramento del clima aziendale che non sarebbe certamente utile al rilancio del nuovo gruppo bancario». © RIPRODUZIONE RISERVATA