IEG, il mondo delle rinnovabili torna a incontrarsi a Key Energy

IEG, il mondo delle rinnovabili torna a incontrarsi a Key Energy
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 20 Ottobre 2021, 18:15

(Teleborsa) - Tutto è pronto: il mondo delle rinnovabili e dell'efficienza energetica torna a incontrarsi in presenza e in sicurezza a Key Energy, l'evento organizzato da Italian Exhibition Group in contemporanea con Ecomondo, che si tiene la prossima settimana (dal 26 al 29 ottobre) al Quartiere fieristico di Rimini.

Cinque i padiglioni dedicati (B5-B6-B7-D6-D7): il settore delle rinnovabili sarà rappresentato da Key Wind, l'ormai storico salone dedicato alla filiera dell'eolico; ci sarà poi l'area dedicata al Solar&Storage, con un'offerta espositiva di tecnologie, soluzioni e best practice dedicata a fotovoltaico, il settore più pronto per le sfide e le opportunità derivanti dal PNRR, ma anche solare termico e sistemi di accumulo. Ampio rilievo sarà dato in particolare alle tecnologie di storage energetico chiamate ad assumere un ruolo strategico per lo sviluppo delle rinnovabili. Grande spazio verrà dato, come sempre, all'efficienza energetica con tecnologie, sistemi e soluzioni per un uso intelligente delle risorse energetiche in ambito industriale, che prevede anche un'area incontri (Sala Efficiency) che accoglierà i numerosi appuntamenti dedicati.

Key Energy si conferma punto di riferimento per la mobilità elettrica con due padiglioni dedicati alle soluzioni ad emissioni zero: il D6 (mobilità elettrica per le città) e il D7 (mobilità elettrica per l'industria e per i professionisti e alle infrastrutture tecnologiche per l'elettrificazione). Completa l'offerta Sustainable City, un progetto speciale che racconta con un'area espositiva e un laboratorio di idee l'evoluzione delle città attraverso tematiche come mobilità, digitalizzazione, rigenerazione urbana.

"Il settore delle energie pulite - rileva Gianni Silvestrini, presidente del Comitato Scientifico di Key Energy - sta vivendo un momento forse irripetibile, visti gli obiettivi europei e i finanziamenti provenienti dal PNRR. Stiamo per assistere ad una grande accelerazione nelle installazioni di impianti da fonti rinnovabili, tale da poter raggiungere il 70% della capacità complessiva al 2030, un dato otto volte superiore a quello della media attuale. Al centro ci sono fotovoltaico, ma anche eolico, con progetti offshore che finalmente stanno partendo anche in Italia e in futuro anche l'idrogeno "verde". Anche nella mobilità elettrica e nell'efficienza energetica il nostro Paese è andato avanti: tra gennaio e agosto sono state immatricolate 86mila auto nuove. Per non parlare del successo dell'Ecobonus edilizio, che ha generato in due anni oltre 132mila posti di lavoro".

© RIPRODUZIONE RISERVATA