Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ica: fatturato +36% per l'azienda marchigiana delle vernici green

Ica è una "green company" marchigiana
3 Minuti di Lettura
Domenica 3 Aprile 2022, 22:14 - Ultimo aggiornamento: 22:19

Ica conferma un trend in robusta crescita.  Il fatturato dell'azienda marchigiana vola a 157,9 milioni di euro, con un incremento del 36% rispetto al 2020 e del 25% rispetto al dato di due anni fa. Molto buoni i numeri del fatturato estero, capaci di far registrare un significativo +39% sulle cifre rilevate da appena dodici mesi e di attestarsi, oggi, a 96,4 milioni di euro. In ascesa anche la bilancia dell’export che tocca quota 61%,consolidando una posizione internazionale che, negli ultimi anni, si è sempre confermata ad altissimi livelli. Salgono a 30 milioni i kg di vernice prodotta e per più di 15mila clienti che abitano in oltre 80 diversi Paesi del mondo.

Ica è una green company che investe in ricerca, è stata tra le prime  a realizzare delle vernici per legno ad acqua in grado di "tagliare" le emissioni di CO2. Si calcola che alcune di esse permottano di eliminare 300 kg di CO2, ovvero l’equivalente dell’anidride carbonica emessa da un’auto che percorre 2521 km. Numerosi sono stati, nel corso degli anni, i riconoscimenti internazionali per l'innovazione. tra cui, nel 2019, il Premio “The Visionary New Product Awards by AWFS®” assegnato  durante l’esposizione di maggior prestigio internazionale nel comparto della wood - industry, la fiera AWFS di Las Vegas.

«Le nostre vernici - afferma il presidente Sandro Paniccia – si fanno riconoscere per il carattere innovativo e per la sostenibilità. Tecnologia, conoscenza e ricerca sono le parole che guidano il nostro percorso fin dagli anni Settanta, quando nostro padre fondò l’azienda a Civitanova Alta e con essa il primo centro di Ricerca &; Sviluppo, in cui nacquero le prime vernici a base d’acqua. Se oggi siamo ai vertici mondiali è perché negli anni abbiamo sempre puntato sull’innovazione, garantendo alta qualità e massima attenzione all’ambiente e alla salute delle persone. Proiettandoci in avanti, abbiamo deciso di potenziare la nostra realtà con due importanti ingressi in CDA, in qualità di consiglieri indipendenti: l’architetto Giulio De Carli, Managing Partner di One Works, tra i principali studi di architettura italiani attivi a livello internazionale e la manager Eleonora Rizzuto, tra i massimi esperti mondiali in sostenibilità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA