H&M, spiava centinaia di dipendenti: la società condannata a pagare multa da 35 milioni

H&M, spiava centinaia di dipendenti: la società condannata a pagare multa da 35 milioni
2 Minuti di Lettura

Con l'accusa di aver spiato centinaia di dipendenti nella filiale di Norimberga, il gruppo svedese Hennes e Mauritz ( H& M) è ora obbligato a pagare una multa di 35,3 milioni di euro per la violazione sulla legge sulla privacy. Lo ha stabilito il garante della protezione dei dati ad Amburgo, secondo quanto riferiscono i media tedeschi fra cui Dpa. 

La H&M intantyo ha comunicato di avere in programma di chiudere il 5% dei suoi negozi nel 2021, 250 sugli attuali 5.000 circa, anche alla luce dell'accumularsi di scorte di magazzino che il gruppo di abbigliamento punta a ridurre nei prossimi quattro anni Il marchio ha già tagliato 50 punti vendita quest'anno, tra lockdown e restrizioni di orari nei tanti paesi del mondo in cui è presente. L'annuncio è arrivato nel comunicato col quale H&M ha reso noti i conti del terzo trimestre chiuso con un utile pre-tasse di 2,3 miliardi di corone svedesi, oltre i 2 miliardi stimati. Le vendite hanno recuperato con ricavi scesi soltanto del 5% in settembre, che è il primo mese del quarto trimestre di H&M. 

Roma, effetto Covid: nel centro storico fallita una bottega su quattro. Rischio chiusure a raffica entro fine anno

Giovedì 1 Ottobre 2020, 09:42 - Ultimo aggiornamento: 12:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA