Google perde la causa contro l'Ue: pagherà una mullta da 2.4 miliardi

Google perde la causa contro l'Ue: pagherà una mullta da 2.4 miliardi
2 Minuti di Lettura
Giovedì 11 Novembre 2021, 10:57

Batosta per Google che ha perso un appello contro una decisione dell'antitrust europeo. Dovrà pagare una multa di 2,42 miliardi di euro. L'Europa in pratica ha stabilito che il gigante tecnologico ha effettivamente abusato della sua posizione a scapito dei concorrenti nel ramo dello shopping on line. 

«La sentenza odierna trasmette il messaggio chiaro che la condotta di Google era illecita e da' al mercato la necessaria chiarezza giuridica» ha spiegato una portavoce della Commissione europea dopo che il Tribunale Ue ha confermato la maxi multa comminata nel 2017 da Bruxelles a Mountain View per aver favorito il suo servizio di comparazione degli acquisti, Google Shopping

Il Tribunale di Lussemburgo mercoledì ha segnato una grande vittoria per l'applicazione delle regole antitrust del commissario alla concorrenza Margrethe Vestager. Anche se la sentenza probabilmente tornerà in appello segna un passo in avanti contro i giganti del web, visto che è la prima volta che un tribunale europeo si è pronunciato su un caso contro Google. Il gigante del web si è difeso affermando di avere già apportato importanti modifiche per conformarsi agli indirizzi della Commissione europea. L'indagine di Bruxelles è durata in tutto 7 anni e si è conclusa con la convinzione che Google shopping stesse abusando della sua posizione dominante negando ad altre aziende il diritto di competere. 

Google è in causa anche per altri presunti comportamenti scorretti. È infatti stata accusata di abusare della sua posizione dominante nel sistema operativo Android e di costringere gli utenti ad usare i suoi servizi al posto di quelli dei concorrenti. Per questo è stata multata per 1,5 miliardi di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA