Google lancia nuova campagna su Copyright: "Direttiva UE riduce ricerca notizie online"

Martedì 8 Gennaio 2019
(Teleborsa) - È stato uno dei punti più dibattuti della direttiva sul copyright dell'Unione europea e ora il gigante di Internet Google ha lanciato una campagna informativa volta a riaprire il dibattito su questa controversa norma.

Ribattezzato link tax, l'articolo 11 della Direttiva Ue, introduce la possibilità per gli editori di ricevere compensi "consoni ed equi" per l'utilizzo (anche parziale) dei loro contenuti da parte dei "fornitori di servizi nella società dell'informazione". Un principio che, come successivamente chiarito dagli emendamenti, riguarda le grandi piattaforme ed esclude gli utilizzi privati dei link e il loro impiego non commerciale.

"L'articolo 11 della nuova direttiva sul copyright dell'Unione europea mira a proteggere il lavoro della stampa. E questo è un obiettivo che condividiamo pienamente" si legge nella nota diffusa da Google. Tuttavia il gigante di Mountain View ha espresso preoccupazione per "alcuni elementi di questa legislazione che potrebbero ridurre lo spettro e il numero di notizie che si trovano quando si cerca online", aggiungendo che "serve una soluzione che consenta agli editori, piccoli e grandi, di scegliere liberamente e apertamente come i lettori possono accedere ai loro contenuti. E che consenta a tutti noi di continuare a conoscere i diversi punti di vista su una notizia".

La proposta di Google è, dunque, quella di trovare "un modo migliore per aggiornare le regole sul copyright in Europa" che "protegga la ampia gamma di contenuti presenti sul Web, così come gli autori che li producono" in quanto "la nuova direttiva dell'UE può avere conseguenze indesiderate che potrebbero limitare la varietà di informazioni disponibili online".

Pur condividendo il principio della "difesa del giornalismo di qualità" espresso dall'articolo 11, Google sottolinea che "per raggiungere questo obiettivo, questo articolo dovrebbe fornire una definizione precisa che specifichi quali sono i contenuti di informazione creati dagli editori di notizie, senza includere altri editori".





© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma