Giornata all'insegna degli acquisti per i Listini europei

Giornata all'insegna degli acquisti per i Listini europei
2 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Novembre 2021, 18:00

(Teleborsa) - Chiudono in territorio positivo i principali mercati di Eurolandia che rimbalzano dopo i pesanti cali di venerdì innescati dai timori per la diffusione della nuova variante Omicron. Sulla stessa scia rialzista segna la seduta Piazza Affari. Sul mercato americano si registrano ampi progressi per l'S&P-500.

Sul mercato valutario, seduta in frazionale ribasso per l'Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,46%. Lieve calo dell'oro, che scende a 1.784,5 dollari l'oncia. Pioggia di acquisti sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno del 3,62%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +129 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona allo 0,93%.

Tra le principali Borse europee senza slancio Francoforte, che negozia con un +0,16%; denaro su Londra, che registra un rialzo dello 0,94%. Giornata moderatamente positiva per Parigi, che sale di un frazionale +0,54%. Segno più in chiusura per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dello 0,73%; sulla stessa linea, giornata di guadagni per il FTSE Italia All-Share, che termina la giornata a 28.543 punti.
Alla chiusura della Borsa di Milano, il controvalore degli scambi nella seduta odierna risulta essere stato pari a 2,39 miliardi di euro, in deciso ribasso (-46,3%), rispetto alla seduta precedente che aveva visto la negoziazione di 4,45 miliardi di euro; mentre i volumi scambiati sono passati da 1,32 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,75 miliardi.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, ottima performance per Moncler, che registra un progresso del 3,00%.

Exploit di STMicroelectronics, che mostra un rialzo del 2,59%.

Su di giri ENI (+2,34%).

Bilancio decisamente positivo per Ferrari, che vanta un progresso dell'1,90%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Telecom Italia, che ha terminato le contrattazioni a -1,96%.

Preda dei venditori DiaSorin, con un decremento dell'1,17%.

Si concentrano le vendite su Pirelli, che soffre un calo dell'1,06%.

Piccola perdita per BPER, che scambia con un -0,8%.

Tra i migliori titoli del FTSE MidCap, Alerion Clean Power (+16,22%), Banca Popolare di Sondrio (+5,51%), Sanlorenzo (+4,86%) e El.En (+4,44%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Juventus, che ha chiuso a -6,34%.

Pessima performance per Bff Bank, che registra un ribasso del 2,56%.

Vendite su Banca MPS, che registra un ribasso del 2,24%.

Sessione nera per Carel Industries, che lascia sul tappeto una perdita del 2,04%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA