Sace, via libera al bilancio di sostenibilità 2020: gruppo a supporto della transizione ecologica del Paese

Sace, via libera al bilancio di sostenibilità 2020: gruppo a supporto della transizione ecologica del Paese
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 16 Giugno 2021, 18:17

Via libera al bilancio di sostenibilità 2020 di Sace,  società assicurativo-finanziaria italiana guidata da Pierfrancesco Latini. Il rapporto, si sottolinea in una nota, raccontando le attività svolte « indica la strategia che guiderà il business verso una crescita solida e alla portata di tutti, in grado di garantire una vera coesione sociale».

Tutela della salute, della sicurezza e della qualità della vita aziendale, finanza sostenibile, impegno diretto in ambito ambientale, supporto alle pmi e alle imprese ad alto potenziale, trasparenza e semplificazione, innovazione e digitalizzazione sono alcune delle direttrici di intervento per la sostenibilità elencate da Sace che nel suo bilancio annuncia anche l'adesione alla Climate Change Policy e l'introduzione del divieto al supporto di centrali a carbone e di progetti volti all'estrazione, produzione e trasporto di carbone termico, nonché alle operazioni nel settore estrattivo che prevedano l'utilizzo del routine flaring e del fracking.

Nel 2020 Sace ha mobilitato un totale di 46 miliardi di risorse, dei quali 25 per l'export e l'internazionalizzazione (+18% sul 2019), ai quali si sono aggiunti 21 per Garanzia Italia e 300 milioni delle garanzie 'green', accentuando il ruolo della società «a supporto della transizione ecologica del Paese, come leva per gli investimenti del PNRR e come attuatore del Green New Deal italiano».

« Sace, in quanto gestore diretto del programma di garanzie legate al Green New Deal, potrà giocare un ruolo strategico nella transizione ecologica italiana, anche supportando gli investimenti previsti dal PNRR», ha affermato l'amministratore delegato di Sace, Piefrancesco Latini. «Tutto questo in linea con gli indirizzi e la tassonomia definiti dall'Unione Europea, cui ho avuto il privilegio di contribuire in prima persona nell'ambito del Technical Expert Group sulla finanza sostenibile, un passo decisivo verso la definizione di un framework di riferimento per la crescita e lo sviluppo sostenibile del nostro Paese». «Ci troviamo - ha sottolineato il Presidente di SACE Rodolfo Errore - a un punto di svolta decisivo per l'Italia e sarà necessario agire su diverse leve per agganciare la ripresa. Servirà puntare su politiche economiche espansive; sull'attuazione del piano Next Generation EU; su un sistema finanziario globale focalizzato sul finanziamento dell'economia reale, sull'eccellenza del nostro tessuto imprenditoriale e su un'ambiziosa agenda verde. Tutto questo in una logica inclusiva a servizio delle generazioni a venire».

© RIPRODUZIONE RISERVATA