Fed, Trump chiede taglio dei tassi "di almeno" 100 punti base

Lunedì 19 Agosto 2019
Il presidente americano, Donald Trump, torna a stimolare a Federal Reserve chiedendo di tagliare i tassi in un periodo di tempo "relativamente breve" "di almeno" 100 punti base "con forse anche un po' di quantitative easing".

In un tweet l'inquilino della Casa Bianca ha spiegato che così facendo, "la nostra economia andrebbe ancora meglio e l'economia mondiale sarebbe potenziata rapidamente e di tanto per il bene di tutti".

Nel meeting di fine luglio per la prima volta dopo dieci anni, il Federal Open Market Committee, il comitato che si occupa di stabilire la politica monetaria, ha tagliato i tassi dello 0,25% portandoli al 2-2,25% dal 2,25-2,50% e, in quell'occasione, il presidente Powell aveva affermato che non sarebbe stato "l'inizio di un ciclo".

Non è tuttavia da escludere che il mese prossimo potrebbe arrivare un nuovo taglio degli interessi come assicurazione contro il rallentamento dell'economia mondiale. Secondo gli analisti intervistati da Bloomberg una gestione prudente del rischio sosterebbe, infatti, "un taglio a settembre di 25 punti base a fronte della prospettiva di un peggioramento derivante dalle tensioni nella politica commerciale e dalla situazione economica globale".
  Ultimo aggiornamento: 18:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma