Fed pronta a tagliare tassi qualora prospettive economiche dovessero peggiorare

Giovedì 11 Luglio 2019
(Teleborsa) - Cosa è successo nell'ultima riunione di politica monetaria della Federal Reserve? Cosa succederà nella prossima? Per la risposta alla seconda domanda dovremmo aspettare fine mese mentre per la prima abbiamo le pubblicazione dei verbali del FOMC diffusi ieri, 10 luglio 2019.

Dal rapporto emerge come alcuni vertici della Banca Centrale statunitense avrebbero voluto un taglio dei tassi già a giugno, come chiesto dal presidente americano Donald Trump, mentre la maggioranza si è mostrata contraria. Di certo c'è che i rischi per l'economia americana (specialmente sul fronte commerciale e sull'inflazione) si sono intensificati e questo preoccupa i banchieri centrali, sempre più pronti a tagliare i tassi di interesse qualora le prospettive economiche dovessero peggiorare.

Un'apertura ad un allentamento monetario è arrivata anche dal Presidente della Fed, Jerome Powell, che proprio ieri in audizione al Congresso ha assicurato che la Federal Reserve "agirà in maniera appropriata" di fronte ad alcune inversioni di tendenza che pesano sulle prospettive USA, anticipando così un possibile taglio del costo del denaro di 25 punti base alla fine del mese, durante la riunione del 30-31 luglio. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze studio all’estero: «Ciaone» e zero contatti

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma