Powell (Fed): «Ci vuole ancora tempo per la ripresa, continuare a vaccinare»

Martedì 23 Febbraio 2021
Jerome Powell, presidente Fed

L'economia americana migliorerà nel corso di quest'anno, ma i problemi non scompariranno. A cominciare dall'occupazione: ci sono ancora 10 milioni di posti di lavoro in meno rispetto ai livelli pre-pandemia. E così la Federal Reserve guidata da Jerome Powell continuerà con la sua politica monetaria accomodante. Lo ha annunciato lo stesso Powell, durante l'audizione davanti alla commissione Bancaria del Senato dedicata al Monetary Policy Report, il rapporto semestrale sull'economia statunitense. «Anche se non dobbiamo sottostimare le minacce che affrontiamo attualmente, gli sviluppi puntano a un outlook migliore per il corso dell'anno» ha detto Powell.

Dopo lo scoppio della pandemia, la Fed ha portato i tassi d'interesse allo 0-0,25% e ha dato inizio a un programma di acquisto di 120 miliardi di dollari al mese di titoli, per aiutare l'economia statunitense. Il programma di acquisto andrà avanti, ha detto Powell, finchè non ci saranno «sostanziali progressi» nel mercato del lavoro e finchè l'inflazione non si sarà avvicinata all'obiettivo sul lungo periodo del 2%. E per adesso «siamo molto lontani» dai nostri obiettivi, ha continuato Powell. «La cosa più importamnte ora è continuare a vaccinare» più persone possibili. A ogni modo «la ripresa è lungi dall'essere completa e la strada davanti a noi è incerta». Le pressioni  inflazionistiche non sono «una minaccia». «Dopo i notevoli cali in primavera, i prezzi hanno parzialmente avuto un rimbalzo nel resto dell'anno. Per alcuni settori particolarmente colpiti dalla pandemia, però, i prezzi rimangono particolarmente deboli. Nel complesso, su base anno su anno, l'inflazione rimane sotto il nostro obiettivo del 2% sul lungo periodo» ha spiegato il presidente della Fed.

© RIPRODUZIONE RISERVATA