FCA in denaro. Vicino accordo con governo USA su emissioni diesel

Mercoledì 9 Gennaio 2019
(Teleborsa) - A Piazza Affari brilla Fiat Chrysler, passando di mano con un aumento del 4,03% in vista di un patteggiamento per l'indagine sui motori diesel negli USA. L'accordo potrebbe essere annunciato in settimana.

Su base settimanale, il trend del titolo è più solido rispetto a quello del FTSE MIB. Al momento, quindi, l'appeal degli investitori è rivolto con più decisione al Lingotto rispetto all'indice di riferimento.

La situazione di medio periodo di Fiat Chrysler resta tendenzialmente ribassista. Tuttavia, esaminando il grafico a breve, sarebbe lecito iniziare a dubitare della possibilità della fase ribassista di estendere. E' atteso dunque un miglioramento verso l'alto della curva che incontra il primo ostacolo a 14,04 Euro. Supporto visto a quota 13,66. Ulteriori spunti rialzisti favoriscono un nuovo target stimato verosimilmente in area 14,41.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

(A cura dell'Ufficio Studi Teleborsa) © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il basket in carrozzina rende giovani e tenaci

di Mimmo Ferretti