Trenitalia, “safety kit” gratuito per i viaggiatori: guanti, mascherina, gel disinfettante e poggiatesta

Lunedì 18 Maggio 2020
1
Capotreno munito di mascherina

Funzionerà così il secondo step della Fase2 di Trenitalia. A partire dal 18 maggio, a bordo di Frecciarossa e Frecciargento, sarà distribuito un safety kit gratuito (mascherina, gel igienizzante per mani, guanti in lattice e poggiatesta monouso) per tutti i passeggeri, nel secondo step della Fase 2 dell’emergenza sanitaria.La priorità, dice il Gruppo FS Italiane e Tre nitalia, «è la tutela della salute delle persone, viaggiatori e dipendenti, come dimostra anche il nuovo criterio “a scacchiera” per la prenotazione dei posti a sedere». Sarà un nuovo modo di viaggiare quello descritto dal gruppo, tra sicurezza, igiene ed esigenze di spostamento dei passeggeri tenendo conto della disponibilità dei posti al 50%.

Fase 2 Roma, primo giorno di riaperture: file in metro e poche distanze

Sui treni alta velocità di Trenitalia, inquadrando con lo smartphone il QR code posizionato sui tavolini, i passeggeri possono visualizzare le informazioni sulle attività e i processi di pulizia e sanificazione attivati dalla società di trasporto del Gruppo FS Italiane. Proprio dal secondo step della Fase 2, infatti sono a disposizione dei via ggiatori oltre 4.400 corse regionali, 38 Frecce e 20 InterCity, un netto incremento rispetto alle precedenti settimane. Sono allo studio anche soluzioni digitali che garantiranno ai passeggeri di effettuare il self check-in, senza alcun contatto con il personale a bordo treno. Inoltre, sarà presto disponibile una funzione sui sistemi di Trenitalia che consentirà ai viaggiatori dei treni regionali di avere informazioni sulla frequentazione di ciascuna corsa e, quindi, dei posti disponibili. Le prescrizioni per i viaggiatori sono chiare. Devono indossare sempre la mascherina protettiva; è fortemente consigliato indossare anche guanti mono uso; devono essere responsabili socialmente, per sé e per gli altri, rispettando la distanza di sicurezza indicata dalle autorità sanitarie, le indicazioni e le informazioni presenti a bordo dei treni e nelle stazioni; devono essere collaborativi a bordo treno con il personale ferroviario, utilizzare percorsi e porte di ingresso e uscita dai treni come indicato dai pannelli informativi; e devono essere collaborativi in stazione con il personale ferroviario nell’entrare o uscire dai varchi, seguendo i percorsi individuati e le indicazioni dei pannelli informativi.

 

Ultimo aggiornamento: 18:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani