Fae Technology lancia dispositivo per monitorare il verde ubano: via alla sprimentazione a Roma

Fae Technology lancia dispositivo per monitorare il verde ubano: via alla sprimentazione a Roma
3 Minuti di Lettura
Venerdì 8 Dicembre 2023, 21:39

Fae Technology, società che opera nella progettazione e produzione di soluzioni per il settore dell’elettronica, annuncia una collaborazione con il Senseable City Lab del Mit (Massachusetts Institute of Technology) di Boston sul progetto pilota Greenery Scanner, uno strumento innovativo, mobile e autonomo dal punto di vista energetico, in grado di realizzare uno screening e di monitorare costantemente lo stato di salute del verde urbano.

La prima fase di sperimentazione è stata avviata a Roma tramite i Carabinieri Forestali nella Città Metropolitana di Roma Capitale e proseguirà per tutto il 2024. In particolare, l'attenzione dell’opera di monitoraggio è rivolta verso gli alberi secolari della città capitolina, monumenti naturali che costituiscono un ricco patrimonio arboreo. A partire dai risultati dell'indagine sul campo, saranno sviluppati specifici algoritmi di analisi per la prosecuzione e l’implementazione del progetto stesso.

I rilevatori, alimentati da un pannello fotovoltaico integrato, sono applicabili su veicoli come autobus e automobili attraverso un ancoraggio magnetico. Grazie a telecamere a infrarossi, i dispositivi sono in grado di interpretare il colore del tronco e delle foglie delle piante monitorate. Segnali da cui, a seguito di confronto con parametri biologici e chimico-fisici, si può capire se l’organismo è attaccato da parassiti o funghi. Questo tipo di analisi puntuale - in grado di geolocalizzare ogni rilevazione - permette agli agronomi incaricati di intervenire con tempestività nelle situazioni di bisogno.

Fae Technology, in particolare, ha realizzato le schede elettroniche del dispositivo frutto della ricerca congiunta con il Senseable City Lab, di cui la società è consortium member. La piattaforma permette di generare dati concreti a disposizione delle Istituzioni, utili per indirizzare le scelte strategiche nella cura del territorio e nel prevenire possibili danni o incidenti.

La presentazione del progetto si è svolta nei giorni scorsi al Consolato Italiano di Boston, in occasione delle celebrazioni del ventesimo anniversario del Senseable City Lab.

Gianmarco Lanza, presidente e aministratore delegato di Fae Technology, ha commentato: «La tecnologia elettronica e le sue molteplici applicazioni si confermano in grado di abilitare soluzioni che generano un impatto positivo sulla qualità dei contesti urbani. L’impiego di tecnologie di predictive smart environment all’interno delle città è di importanza strategica per produrre dati concreti. Elementi su cui gli enti pubblici possono prendere decisioni strategiche, nell’ottica della prevenzione dei rischi, della protezione e del monitoraggio dell’ambiente».

Intanto il consiglio di amministrazione di Fae Technology, in esecuzione parziale della delega conferitagli dall’assemblea straordinaria degli azionisti a ottobre 2023, ha deliberato il 6 dicembre scorso un aumento di capitale in via scindibile con esclusione del diritto di opzione per un importo massimo di 2 milioni. Le nuove azioni ordinarie emesse saranno offerte al fondo di investimento francese NextStage Am che provvederà a sottoscrivere interamente il predetto aumento di capitale e pertanto diverrà così azionista significativo della società con una partecipazione pari al 6,11%. Le nuove risorse, in aggiunta ai 10,3 milioni già raccolti da gennaio 2022 e comprendenti sia debito che equity, saranno impiegate per sostenere la crescita di Fae Technology nel mercato dell’elettronica, il suo posizionamento in Italia e all’estero e in parte a finanziare l’acquisizione di Elettronica Gf annunciata l'8 novembre scorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA