Eni, Descalzi incontra al-Sarraj in Libia

Mercoledì 31 Luglio 2019
(Teleborsa) - Fayez al-Sarraj, capo del Consiglio di Presidenza del Governo libico di unità nazionale, ha incontrato a Tripoli l'Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, per discutere della situazione generale della Libia, con un focus particolare sull'introduzione della produzione di energia da fonti rinnovabili, e delle attività di Eni nel Paese. All'incontro era presente il presidente della National Oil Corporation (NOC) Mustafa Sanalla.

L'AD di Eni ha confermato ad al-Sarraj l'impegno della società sulle attività operative e progettuali e ha rinnovato l'impegno nel campo sociale.

Lo sviluppo di energie rinnovabili nei paesi come la Libia rappresenta un elemento fondamentale nel processo di transizione energetica verso uno scenario low-carbon. Con l'introduzione delle fonti di energie rinnovabili, per la prima volta nel Paese, Eni fornirà una risposta alla richiesta di maggiore energia elettrica per la popolazione, senza aumentare il consumo locale di idrocarburi.

In aggiunta è stato discusso il completamento del progetto Wafa Inlet Gas Compression (WIGC), che sta fornendo un contributo significativo per sostenere il settore energetico libico, grazie all'aumento dell'offerta di gas destinata al mercato interno. Tutto ciò è stato possibile soprattutto grazie all'impegno e al supporto di NOC e grazie al grande sforzo compiuto dai dipendenti MOG e da tutti gli appaltatori coinvolti nell'esecuzione del progetto.

Il giacimento di Wafa ha iniziato la produzione nel 2004 ed è un giacimento storico per la Libia. La sua produzione ha rappresentato circa il 38% della produzione complessiva di gas di MOG nel 2018. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma