Energia: il presidente ENEA al webinar sulla lotta contro la povertà energetica del 19 ottobre

Energia: il presidente ENEA al webinar sulla lotta contro la povertà energetica del 19 ottobre
2 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Ottobre 2021, 19:15

(Teleborsa) - Il presidente di ENEA, Gilberto Dialuce, parteciperà il prossimo 19 ottobre (ore 11) al webinar sulla lotta alla povertà energetica, un tema sempre più al centro del dibattito globale sull'energia. Dal G20 alla Presidenza italiana, che ha adottato fra i documenti programmatici un rapporto sull'eradicazione della povertà energetica a cura di Sustainable energy for all, alle Nazioni Unite che ne fanno un costante ambito di confronto attraverso l'SDG 7 dell'Agenda 2030, alle analisi dalle maggiori agenzie globali dell'energia come IEA e IRENA, l'accesso all'energia è centrale per il nesso che lo lega alla transizione energetica in corso.

Al webinar, "La lotta contro la Povertà energetica. L'obiettivo 7 dell'Agenda 2030 nel dialogo globale: contributo italiano e prospettive future", organizzato dalla Rappresentanza Permanente d'Italia presso le Organizzazioni Internazionali a Parigi, interverranno anche Fatih Birol, direttore esecutivo dell'Agenzia internazionale per l'energia (IEA), e Francesco La Camera, direttore generale dell'Agenzia internazionale per le energie rinnovabili (IRENA)

Durante l'ultimo decennio, una quota della popolazione globale ha ottenuto l'accesso all'elettricità come mai prima, ma il numero di persone senza elettricità nell'Africa sub-sahariana è contemporaneamente aumentato. Le recenti analisi sviluppate dall'AIE e da IRENA mostrano che il numero di persone senza accesso all'elettricità nell'Africa sub-sahariana è destinato ad aumentare nel 2020 e 2021 a causa della pandemia di Covid-19, invertendo diversi anni di progressi. In particolare si stima che un aumento dei livelli di povertà in tutto il mondo possa aver già reso i servizi elettrici di base inaccessibili per più di 100 milioni di persone che avevano già una connessione elettrica in Asia e in Africa, spingendo queste famiglie a fare affidamento su fonti di energia più inquinanti e inefficienti.

Con le politiche attuali e con quelle ad oggi pianificate e ulteriormente influenzate dalla crisi del COVID-19, si stima che 660 milioni di persone saranno ancora prive di accesso nel 2030, la maggior parte delle quali nell'Africa sub-sahariana. Per colmare le lacune e per raggiungere l'SDG7 occorre accelerare lo sviluppo delle energie rinnovabili e sull'efficienza energetica. Ambizione, dialogo, innovazione e cooperazione a livello globale, uniti allo scambio di esperienze sviluppate a livello locale saranno chiave per rispondere in modo adeguato alla sfida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA