Efficientamento energetico, MISE sblocca 500 milioni di euro per i Comuni

Giovedì 16 Maggio 2019
(Teleborsa) - Semaforo verde del Ministero dello Sviluppo Economico al provvedimento che assegna i contributi stanziati dal Decreto Crescita in favore dei Comuni, per la realizzazione di progetti di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile. I contributi assegnati ai Comuni ammontano complessivamente a 500 milioni di euro e variano in funzione del numero dei residenti.

Si va da un contributo di 50.000 euro per i Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti a un contributo di 250.000 euro per i Comuni che hanno più di 250.000 abitanti. Ciascun Comune beneficiario dovrà avviare i progetti entro il 31 ottobre 2019, pena la decadenza del contributo.


"I contributi - precisa ancora il Miinistero - sono destinati a opere di efficientamento energetico, quali interventi di illuminazione pubblica, di risparmio energetico degli edifici pubblici, di installazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, e di sviluppo territoriale sostenibile, quali interventi per la mobilità sostenibile, l'adeguamento e la messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici, l'abbattimento delle barriere architettoniche. Le disposizioni operative e le modalità di controllo per l'attuazione della misura saranno disciplinate con successivi provvedimenti ministeriali".

SODDISFATTO DI MAIO: "FACCIAMO RIPARTIRE LA CRESCITA" - "Una notizia importantissima per tutti i sindaci, soldi che potranno essere subito spesi per lo sviluppo sostenibile del nostro Paese. Sono fiero di assegnare come Ministro dello Sviluppo economico questi fondi a tutti i Comuni d'Italia, perchè è dai territori che vogliamo far ripartire la crescita", il commento soddisfatto del Vicepremier Luigi Di Maio sul blog dei Cinque Stelle. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in campo per Sara tre anni dopo la tragedia

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma