Edison compra Edf Renouvelables Italia e diventa così il numero due nell'eolico

Edison compra Edf Renouvelables Italia e diventa così il numero due nell'eolico
2 Minuti di Lettura
Giovedì 20 Giugno 2019, 11:17 - Ultimo aggiornamento: 11:31

Il consiglio di amministrazione di Edison, oltre a designare con effetto dal primo luglio Nicola Monti ad e Marc Benayoun presidente, ieri ha approvato un'operazione che prevede, quale primo passo, l'acquisto da Edf Renouvelables di 265 MW di capacità eolica e 77 MW di potenza fotovoltaica. Grazie a questa operazione, Edison diventa il secondo operatore eolico nella Penisola, consolidando 975 MW di capacità, e pone le basi per uno sviluppo significativo nel fotovoltaico, in collaborazione con Edf Renouvelables con cui condivide il socio francese. Il corrispettivo proposto per l'acquisizione di EdfR Italia è pari a 172,9 milioni e l'operazione nel suo complesso permetterà a Edison di consolidare 70 milioni di Ebitda addizionale ogni anno a fronte di un incremento della posizione finanziaria netta di 431 milioni, senza pregiudicare - spiega la nota - la solidità finanziaria né limitare la possibilità di cogliere eventuali nuove opportunità di investimento. Sotto il profilo strategico e industriale, l'acquisizione consente a Edison di crescere nelle energie rinnovabili, dove è già presente nell'idroelettrico.

L'articolata operazione industriale, curata come unico advisor da Société Générale, si inquadra nell'ambito dell'orientamento strategico delineato da Edison negli ultimi anni di qualificarsi società carbon free.

Inoltre, del suo piano a medio e lungo termine che prevede di raggiungere il 40% della produzione totale da rinnovabili entro il 2030 e per quella stessa data, un target di emissioni pari a 260 grammi di CO2/kWh. Oltre all'acquisizione di Edf En Italia da parte di Edison, il progetto prevede la fusione per incorporazione della stessa in Edison Partecipazioni Energie Rinnovabili, che cambierà nome in NewEper, e due aumenti di capitale. Un primo aumento di capitale di Edf Renouvelables (EdfR) in NewEper all'esito del quale Edison e EdfR saranno titolari, rispettivamente, di una partecipazione pari all'83,3% e al 16,7% del capitale di NewEper. Quest'ultima conferirà il ramo di azienda fotovoltaico in una società dedicata (Fv Holding). Con un aumento di capitale a pagamento di EdfR in Fv Holding, NewEper e EdfR saranno titolari, rispettivamente, di una partecipazione pari a circa il 61,2% e il 38,8% del capitale di Fv Holding. Al completamento di tali operazioni, Edison, attraverso la controllata Eper deterrà una partecipazione economica dell'83,3% negli asset eolici di Edf EN Italia e del 51% negli asset fotovoltaici della stessa. Il corrispettivo stimato per gli aumenti di capitale riservati in sottoscrizione a EdfR sono pari a circa 70 milioni di euro relativamente a NewEper e a circa 34 milioni di euro relativamente a Fv Holding.

© RIPRODUZIONE RISERVATA