Didattica mista, accordo tra l’Università Uninettuno e l’Università Cattolica di Lille

La sede dell'università Uninettuno
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 27 Gennaio 2021, 11:53

Mercoledì 27 gennaio 2020, il rettore dell’Università Telematica Internazionale Uninettuno, Maria Amata Garito, firma l’accordo accademico di Double Degree per il “Master of Science in Business Management and Digital Technologies” con il rettore dell’Università Cattolica di Lille, Patrick Scauflaire.

L’evento sarà trasmesso alle ore 11.00, in diretta streaming sui canali social e sul portale dell’Università Uninettuno, e vedrà la partecipazione, accanto ai due rettori, di Marco de Marco, preside della Facoltà di Economia dell’Università Uninettuno, ed Elisabetta Magnaghi, preside della Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Lille.

L’obiettivo è quello di proporre un’offerta didattica innovativa, grazie ad un approccio “blended”: gli studenti seguiranno il primo anno di corso in modalità e-learning, attraverso il modello d’eccellenza dell’Università Uninettuno, mentre il secondo anno sarà sostenuto in presenza presso la sede dell’Università Cattolica di Lille. Alla conclusione del primo anno i candidati conseguiranno il titolo di master di primo di livello, secondo l’ordinamento italiano, mentre alla conclusione del secondo anno otterranno il titolo di laurea magistrale secondo gli ordinamenti didattici italiano e francese.

«Come Università Telematica Internazionale Uninettuno, abbiamo da sempre collaborato con le Università tradizionali - ha commentato il rettore, la prof.ssa Garito - Il nostro obiettivo è quello di continuare ad individuare modelli che promuovano a livello globale un’alleanza per la conoscenza tra Università di diversi Paesi del mondo. Internet può facilitare il raggiungimento di questo obiettivo. Solo così possiamo costruire insieme quelle competenze necessarie per dare risposte ai bisogni di un mercato del lavoro globale».

«Si tratta di un percorso didattico che, seguendo l’evoluzione dei mercati e delle nuove tecnologie - sottolinea il Prof. De Marco - propone un nuovo tipo di formazione che, da un lato, offre agli studenti gli strumenti conoscitivi tipici della gestione aziendale e, dall’altro, approfondisce i temi legati agli strumenti digitali, alle tecnologie web e ai big data che stanno rivoluzionando i modelli di business delle aziende operanti in tutti settori».

Per quanto riguarda i contenuti didattici dell’accordo, nel primo anno gli studenti avranno a disposizione corsi di studio che interessano l’area delle scienze economiche, quella manageriale, statistico-matematica e tecnologica.

In ambito economico, è proposto il corso di “Economia dell’Innovazione” che intende fornire gli strumenti conoscitivi necessari per comprendere le dinamiche dell’innovazione nei sistemi economici. In ambito gestionale, gli studenti saranno poi impegnati nel corso di “International Financial Accounting”, che fornisce le conoscenze necessarie a un laureato in Gestione d’Impresa relativamente all’area contabile e del bilancio, in quello di “Marketing (e-business, e-commerce)”, che affronta l’area delle politiche di marketing con attenzione agli strumenti dei mercati elettronici, e in quello di “ICT for the network organization”, in cui si approfondiscono le dinamiche organizzative d’impresa collegate allo sviluppo dei sistemi ICT.

L’area statistico-matematica è invece approfondita nel corso di “Big Data e DataBase Management” in cui si studiano i temi emergenti e gli strumenti statistici per il Data Management e per l’utilizzo ai fini aziendali dei Big Data. Infine, il corso è arricchito con gli insegnamenti dell’area tecnologica, “Digital Technologies for Business” e “Advanced Digital Technologies”.

In particolare, il primo affronta il ruolo delle tecnologie digitali e di informazione nella gestione delle imprese, proponendo traiettorie di sviluppo sempre più attuali, mentre il secondo fornisce agli studenti le competenze sulle tecnologie digitali avanzate da applicare in azienda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA