Milleproroghe, dai pedaggi autostradali bloccati alle patenti ai concorsi: le novità del Decreto

Decreto Milleproroghe, slittano al 1 marzo le scadenze dello stato di emergenza
di Luca Cifoni
3 Minuti di Lettura
Martedì 22 Dicembre 2020, 14:46 - Ultimo aggiornamento: 23 Dicembre, 01:03

Come tutti gli anni a fine dicembre è in arrivo il decreto cosiddetto Milleproroghe, nel quale il governo concentra le misure di rinvio di scadenze legislative più o meno ravvicinate. Il provvedimento potrebbe essere approvato nel Consiglio dei ministri in programma domani pomeriggio: quest'anno ha una valenza particolare perché comprende anche lo slittamento di alcuni termini collegati con l'emergenza Covid.

Manovra, revisione auto più cara: c'è il buono sconto, ma non basta per tutti

La bozza

Il testo, che è ancora in versione provvisoria, include tra le altre il rinvio di scadenze per le assunzioni e concorsi nella PA, quella di un anno per l'esame di idoneità della patente e norme relative alle elezioni comunali. Le società Alitalia in amministrazione straordinaria avranno sei mesi di tempo in più, fino al 30 giugno del prossimo anno, per restituire il prestito pubblico di 400 milioni concesso alla fine dello scorso anno. In tema di autostrade, i concessionari avranno più tempo per la definizione dei piano economico-finanziari e dunque fino a luglio le attuali tariffe saranno congelate. Altre novità riguardano il tema sanità: c'è ad esempio lo spostamento alla fine del prossimo anno del termine per il ricorso da parte delle Regioni ai Covid-hotel.

Gli articoli

L'articolo 18 proroga in blocco i termini correlati con lo stato di emergenza epidemiologica da Covid-19, rimandando ad un allegato per l'elenco specifico. Il rinvio è «fino alla data di cessazione dello stato di emergenza e comunque non oltre il 1° marzo 2021». Tra le disposizioni di cui si attende una proroga c'è quella relativa alla sospensione dell'invio delle cartelle della riscossione e degli accertamenti fiscali. Uno specifico articolo vieta a partire dalla data di entrata in vigore del decreto la concessione di nuovi permessi di ricerca o di concessioni per la coltivazione di idrocarburi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA