Coronavirus: verso indagine campionaria, ipotesi platea 150mila persone

Venerdì 10 Aprile 2020
(Teleborsa) - E' allo studio un'operazione di analisi a campione della popolazione italiana per indagare sulla propagazione del coronavirus a livello territoriale, lavorativo, professionale. Come aveva anticipato il Presidente dell'Istat Gian Carlo Blangiardo, intervistato da Teleborsa: "Come Istat, faremo un'indagine in squadra con altri per stimare la diffusione del contagio per categorie lavorative, età, genere e territorio in modo da individuare le situazioni di rischio più o meno elevato e poi definire gli spazi di libertà".

D'intesa con il Ministero della Salute e il Comitato scientifico che fa capo alla Protezione Civile, l'Istituto nazionale di statistica effettuerà dunque indagini sul campo per portare a galla proprio la parte sommersa dell' "iceberg Covid", coinvolgendo un campione molto ampio e rappresentativo della popolazione italiana, analizzato con procedure sanitarie come tamponi ed esami del sangue. Obiettivo: arrivare a mappare la pervasività del virus per settori, in modo da poter gestire la Fase 2 di riapertura del Paese


Da quanto si apprende, si pensa a un campione di 150 mila persone, con probabilmente un segmento di 20 mila da continuare a monitorare nel tempo.

(Foto: © Vittaya Sinlapasart/ 123RF) © RIPRODUZIONE RISERVATA