Coronavirus, l'America Latina supera la soglia dei 100mila morti

Mercoledì 24 Giugno 2020

(Teleborsa) - Superati i 100mila decessi per coronavrus in America Latina. Nelle ultime 24 ore il numero dei morti ha raggiunto quota 100.176 (+2.632), di cui oltre la metà registrati in Brasile. Forte impennata anche dei contagi che segnano un totale di 2.153. 562, con un aumento rispetto a ieri di +62.811 casi.

Nella Regione il principale focolaio si conferma il Brasile, secondo Paese al mondo dietro gli Usa sia per contagi sia per morti, con 1.145.906 contagiati, più 39.436 rispetto a ieri, e 52.645 morti (+1.374).

A livello globale – secondo i dati elaborati dall'Ansa – al secondo e terzo posto figurano, a notevole distanza, il Perù (260.810 casi e 8.404 morti) e il Cile (250.767 e 4.505). Seguono Messico (191.410 contagi e 23.377 morti), Colombia (73.572 e 2.404), Ecuador (51.643 e 4.274), Argentina (47.216 e 1.078), Rep. Dominicana (27.936 e 675), Panama (26.752 e 521) e Bolivia (25.493 e 820). Il presidente colombiano Ivan Duque ha annunciato ieri sera che, di fronte allo sviluppo del Covid-19 in Colombia, il lockdown che doveva terminare il 30 giugno, è stato prorogato al 15 luglio.

Nel mondo la pandemia ha causato, finora, oltre 475mila morti. Secondo un conteggio effettuato dall'Afp il bilancio è raddoppiato in meno di due mesi. In totale, 477.117 persone sono morte in tutto il mondo e attualmente sono 9.263.743 i casi di contagio registrati. L'Europa rimane l'area con il maggior numero di decessi (193.800).

© RIPRODUZIONE RISERVATA