Coronavirus, IEG: "Vicenzaoro September 2020 punto di ripartenza del settore"

Giovedì 2 Aprile 2020
(Teleborsa) - "Siamo ancora qui, più forti di prima". Per Licia Mattioli, vicepresidente Confindustria per l'internazionalizzazione è questo è il messaggio da lanciare a Vicenzaoro September. L'obiettivo – spiega – è "ripartire da quello che sappiamo fare meglio: fare cose belle e farle bene coniugando l'alto artigianato con l'industria e posizionandoci nella nicchia di alta qualità e valore che ci viene riconosciuta da tutto il mondo". Le voci associative di riferimento di VOS 2020 insieme a Italian Exhibition Group puntano a far diventare la manifestazione il punto di ripartenza del settore dopo l'emergenza Covid-19.

Fil rouge di VOS 2020 – dal 5 al 9 settembre prossimi nel quartiere fieristico vicentino – sarà lo human touch: creatività e artigianalità, il lato umano e dunque etico e sostenibile dell'industria, la formazione delle risorse umane e dei talenti, il "fare italiano", il "fare stile" per un networking complessivo tra gli attori più autorevoli del mondo orafo e della gioielleria, accesso principale ai mercati leader del consumo del mondo.

"Per quanto a oggi, nella particolare situazione che stiamo vivendo, fare previsioni sia un compito assai arduo, come imprenditori italiani – afferma la presidente Confindustria Federorafi Ivana Ciabatti – abbiamo l'obbligo di guardare avanti con spirito combattivo e positivo. In questa ottica, e se le indicazioni saranno confermate, VOS 2020 si colloca in un periodo dove in Italia e in diversi Paesi, Cina in primis, saremo già ripartiti e quindi un evento internazionale come quello vicentino certificherà la rinnovata voglia e capacità dell'Italia e del gioiello made in Italy di continuare a stupire e a far sognare i consumatori di tutto il mondo". Incoraggiamento anche dal portavoce nazionale Orafi CNA, Arduino Zappaterra. "Abbiamo bisogno – afferma Zappaterra – di ripartire il prima possibile. Dobbiamo fare le cose giuste e dobbiamo farle insieme. Sono convinto che abbiamo la forza, la capacità e la voglia di farcela". Sulla stessa linea il presidente degli Orafi di Confartigianato, Luca Parrini per il quale "le aziende stanno facendo già il massimo per farsi trovare pronte nel momento in cui ripartirà il mercato, per incontrare i clienti e, da italiani, poterli riabbracciare, stringergli la mano". La speranza, per il presidente Assocoral Vincenzo Aucella, è che "Vicenzaoro possa dare il "la" alla ripresa di un nuovo ciclo. Proiettandomi a settembre – aggiunge – mi auguro che questo momento di stand-by sia servito per analizzare e progettare una ripartenza con nuovi progetti e nuove idee. Che la nostra fiera sia il primo trampolino di lancio perla ripartenza".

L'edizione settembrina di Vicenzaoro – fa sapere IEG in una nota – proporrà il ritorno di VO Vintage reduce dal successo dello scorso gennaio, aperta anche al pubblico di appassionati e con la possibilità di acquisto on site "È stimolante – spiega l'advisor di VO Vintage Michele Mengoli – risultare l'unica realtà mondiale a questi livelli in grado di far dialogare il meglio dell'orologeria vintage con il meglio di quella contemporanea tra gli enti più autorevoli e i marchi indipendenti più prestigiosi, facendo diventare di fatto VO Vintage il punto di incontro privilegiato per la community di appassionati di orologeria di alta gamma nella somma più inclusiva di tutte le sue anime".

Al fianco di IEG anche il territorio, con il Comune di Vicenza e le principali associazioni di categoria, che tornerà protagonista a settembre con un ruolo strategico nel successo di VIOFF, l'ormai imperdibile appuntamento con il Fuori Fiera di Vicenzaoro. "Settembre – afferma Andrea Fabbian, Presidente della Categoria Orafa ed Argentiera di Apindustria Confimi Vicenza – sarà l'occasione per una grande e necessaria ripartenza, sia economica sia umana e sociale. Stiamo vivendo mesi impegnativi con questo mostro che ci ha aggrediti a livello globale, ma come sempre, sia come italiani sia come imprenditori orafi, ci sapremo rialzare".

Vicenzaoro è organizzata in collaborazione con: MAECI - Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane; AFEMO (Associazione Fabbricanti Esportatori Macchine per Oreficeria); Confindustria Federorafi, Confartigianato, Confimi Industria orafa e argentiera, CNA, Federpreziosi Confcommercio, Assocoral - Associazione Produttori Coralli, Cammei e Gioielli di Torre del Greco, Il Club degli Orafi Italia, IGI – Istituto Gemmologico Italiano. Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA