Coronavirus, Australia potrebbe non riaprire frontiere per intero 2021

Coronavirus, Australia potrebbe non riaprire frontiere per intero 2021
2 Minuti di Lettura
Lunedì 18 Gennaio 2021, 13:01

(Teleborsa) - L'Australia potrebbe non riaprire le frontiere per tutto il 2021 a dispetto della campagna di vaccinazioni partita in tutto il mondo. Lo ha affermato il segretario alla Salute, Brendan Murphy, parlando di significative restrizioni alle frontiere per la maggior parte dell'anno".

"Anche se gran parte della popolazione è vaccinata - ha spiegato in una intervista alla ABC - non sappiamo se questo impedirà la trasmissione del virus ed è probabile che le misure di quarantena rimarranno per qualche tempo".

L'Australia, allo scoppio dlela pandemia, ha alzato delle barriere all'ingresso rigidissime, tanto che migliaia di australiani all'estero sono stati impossibilitati a rientrare. Per il rientro è prevista infatti una quarantena di 14 giorni in hotel ad hoc, il cui costo si aggira sui 3.000 dollari australiani (circa 1.900 euro).

Attualmente, l'Australia non ha ancora avviato la campagna di vaccinazioni, che inizierà presumibilmente a febbraio, non avendo l'autorità di controllo ancora certificato i due vaccini di Astrazeneca e Pfizer-BionTech.

© RIPRODUZIONE RISERVATA