Coronavirus, anche la Germania in semi-lockdown: pronto pacchetto "ristori" da 10 miliardi

Mercoledì 28 Ottobre 2020

(Teleborsa) - Anche la Germania piomba in un semi-lockdown. La Cancelliera Angela Merkel ha infatti annunciato una stretta a spostamenti e attività con lo scopo di piegare la curva tedesca dei contagi da Covid-19. Nelle ultime 24 ore i casi giornalieri di Coronavirus registrati nel Paese è salito a quasi 15mila riporta l'Istituto Robert Koch, 85 le vittime.

A partire dal 2 novembre resteranno chiusi ristoranti, bar, piscine, palestre, cinema e teatri, mentre saranno limitate a 10 persone le riunioni private con al massimo la partecipazione di due famiglie. Scuole e asili nido resteranno aperti. Aperti anche i negozi che rispetteranno le norme di distanziamento sociale e di igiene. Limiti anche sugli spostamenti: ai cittadini tedeschi è stato raccomandato di non viaggiare per motivi non essenziali, con gli hotel che potranno accogliere solo clienti con comprovate esigenze. Via libera agli eventi sportivi professionisti ma solo senza spettatori.

La decisione è arrivata dopo una videoconferenza con i governatori dei Land tedeschi. Una nuova riunione è attesa tra due settimane per valutare l'efficacia delle misure intraprese.

Per far fronte a questo semi-lockdown Berlino ha già pronto un pacchetto di aiuti da 10 miliardi di euro: servirà a ripagare le perdite che le attività subiranno a causa della misure restrittive. Per le aziende fino 50 dipendenti è previsto un ristoro del 75% dei ricavi dell'anno precedente a novembre.

"Il nostro sistema sanitario può ancora far fronte a questa sfida oggi, ma a questa velocità di infezioni raggiungerà i limiti della sua capacità in poche settimane", ha dichiarato la Cancelliera Merkel che ha anche ammesso che il sistema di tracing del Paese non è più in grado di rintracciare l'origine di circa il 75% dei contagi, "il che ha reso difficile dire quali misure avrebbero avuto l'impatto maggiore".

"Dobbiamo ridurre i contatti da qualche parte. Se aspettiamo più a lungo, dovremo ridurli ulteriormente", ha aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA