Consumi, Osservatorio Immagino: come cambiano le etichette dei prodotti in GDO

Consumi, Osservatorio Immagino: come cambiano le etichette dei prodotti in GDO
3 Minuti di Lettura
Martedì 18 Gennaio 2022, 11:45

(Teleborsa) - Sulla base delle indicazioni presenti sulle etichette dei prodotti di largo consumo, costituita dai dati di vendita di oltre 125 mila prodotti, l'Osservatorio Immagino di GS1 Italy ha messo a fuoco i fenomeni di consumo per seguirne l'evoluzione. La decima edizione dello studio, pubblicata oggi, ha ampliato ulteriormente il suo raggio d'analisi, incrociando i dati Nielsen su venduto, consumo e fruizione dei media, con le informazioni, rilevate dal servizio Immagino di GS1 Italy, presenti sulle etichette di 125.431 prodotti, tra alimentari e non alimentari, venduti nei supermercati e ipermercati italiani. Un paniere ampio e diversificato che, nell'anno finito a giugno 2021, ha generato un giro d'affari di poco meno di 39 miliardi di euro, pari all'83% del sell-out totale realizzato da ipermercati e supermercati in Italia.

"L'Osservatorio Immagino ha introdotto un nuovo modo di leggere i fenomeni di consumo e i relativi cambiamenti. Industria e Distribuzione del largo consumo hanno così una chiave di lettura utile per creare nuovi prodotti e calibrare assortimenti che incontrino i gusti di un consumatore sempre più preparato e consapevole", afferma Marco Cuppini, research and communication director di GS1 Italy.

L'Osservatorio Immagino monitora i trend che guidano le scelte d'acquisto degli italiani nella distribuzione moderna, seguendo l'evoluzione di 11 panieri che rappresentano altrettanti fenomeni e tendenze di consumo.

Anche in questa edizione dell'Osservatorio Immagino è presente il "Barometro sostenibilità", che misura e racconta come le aziende comunicano sulle etichette le misure che hanno adottato per migliorare il loro impatto ambientale. A giugno 2021 hanno superato quota 30mila i prodotti che riportano in etichetta almeno un claim o una certificazione relativi alla sostenibilità. Il loro giro d'affari è arrivato a 11,5 miliardi di euro, in aumento di +3,2% rispetto ai 12 mesi precedenti. Nello stesso periodo è cresciuto anche il numero delle indicazioni "green" rilevate sulle loro confezioni (ben 40 tra claim e certificazioni).

Un'analisi approfondita è dedicata alla comunicazione in etichetta della riciclabilità dei packaging: quasi un terzo di tutti i prodotti analizzati fornisce indicazioni che aiutano a conferire correttamente le confezioni e la loro quota è aumentata di +4,1% nei 12 mesi rilevati.

Il dossier della decima edizione dell'Osservatorio Immagino è dedicato al mondo della nutrizione per cani e gatti. Complessivamente sono stati rilevati 3.461 prodotti che hanno sviluppato 767 milioni di euro di vendite tra supermercati e ipermercati italiani, con una crescita di +1,2% rispetto ai 12 mesi precedenti. Partendo dalla rilevazione di 18 claim, anche questo settore è stato suddiviso in tre panieri, dedicati rispettivamente al free from, al rich-in e all'italianità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA