Consob, Di Maio: «Presidente entro la prossima settimana». Meloni sostiene Minnenna

Consob, Di Maio: «Presidente entro la prossima settimana». Meloni sostiene Minnenna
2 Minuti di Lettura
Venerdì 1 Febbraio 2019, 13:00 - Ultimo aggiornamento: 15:42

«Dobbiamo chiudere il prima possibile, la settimana che sta per cominciare è quella decisiva per Consob». È quanto ha affermato, ieri sera, Luigi Di Maio lasciando l'Aula della Camera, rispondendo a una domanda sulla nomina dei vertici dell'organismo di controllo che regola la Borsa in Italia.

Da tempo candidato per l'incarico c'è Marcello Minenna, sul cui nome però ci sono state molte resistenze. Oggi a favore di Minnenna si è schiera Giorgia meloni, leader di Forza Italia. «Giuseppe Conte annuncia che il nodo Consob sarà risolto prestissimo; Luigi Di Maio rilancia: sarà la prossima settimana. Alla buonora. Speriamo che, nonostante l'ingiustificato ritardo, il governo nomini un Presidente che sia indipendente e competente. Marcello Minenna lo è», scrive su Twitter Meloni.

In caso di nomina come presidente della Consob, Minnenna si è detto pronto a dimettersi subito dalla carriera direttiva, nonostante la legge istitutiva preveda, per casi come il suo, l'aspettativa. Attualmente Minenna è, infatti, responsabile dell'ufficio Analisi Quantitative e Innovazione Finanziaria presso la Consob. Una decisione che, secondo fonti vicine a Minenna, l'economista avrebbe preso già a novembre quando "era stato indicato dai leader della maggioranza come prossimo presidente della Commissione".

In lizza anche i nomi di Luigi Zingales e Anna Genovese, commissaria con la maggiore anzianità, che attualmente ricopre l'incarico di presidente vicaria.

La poltrona di presidente Consob è vacante dallo scorso settembre, quando l'ex presidente Mario Nava, si è dimesso dopo gli attacchi di Lega e M5S per la sua indisponibilità a lasciare il posto di dirigente della Commissione europea.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA